I sette goal rifilati al Tottenham ci avevano lasciato un Bayern Monaco devastante sotto il profilo offensivo. In soli quattro giorni è cambiato tutto con i bavaresi sorpresi da un Hoffenheim semplicemente perfetto nonostante la delicatissima situazione di classifica. I ragazzi di Schreuder, trascinati dalla doppietta di Adamyan, vincono all’Allianz Arena e provano a stravolgere l’ordine naturale della Bundesliga. La grande occasione capita allo Schalke; i Knappen, vincendo contro il Colonia, salirebbero in testa alla classifica almeno per due settimane. Chance da sfruttare a tutti i costi.

Adamyan, giornata perfetta

Adamyan difficilmente dimenticherà questa giornata: doppietta al Bayern e tre punti pesantissimi visto le difficoltà che stava vivendo il suo Hoffenheim. L’attaccante armeno non avrebbe dovuto giocare questa partita ma si è ritrovato titolare causa assenze di Belfodil e Kramaric; una casualità che il ragazzo ha fatto fruttare nel migliore dei modi. Due goal pesantissimi per cambiare la storia della propria carriera. Il classe 1996, fino a oggi, aveva giocato solo ventuno minuti nell’uno a uno contro il Wolfsburg; dalla prossima giornata la musica potrebbe cambiare completamente. La doppietta di Adamyan ha stravolto tutta la Bundesliga: il Bayern non perdeva in casa da un anno (sei ottobre 2018 contro il Gladbach che si impose tre a zero). Quella di oggi è una sconfitta pesante perché i bavaresi vengono raggiunti in classifica da Lipsia, Friburgo e Leverkusen e potrebbero essere superati da Schalke, Monchengladbach e Wolfsburg. L’unica notizia positiva arriva dal Dortmund fermato, per la terza giornata consecutiva, sul due a due. Kovac avrebbe voluto arrivare alla sosta da primo in classifica; in queste due settimane, invece, si cercheranno la risposte ad una sconfitta difficile da prevedere. Vero, nel calcio tutto è possibile ma niente lasciava pensare ad un Bayern Monaco sconfitto, in casa, dall’Hoffenheim. Tutta colpa di Adamyan, titolare per caso.