Mancano ormai quattro giorni scarsi all’avvio del Mondiale, con le amichevoli che vanno man mano ad esaurirsi. Ecco qualche indicazione filtrate dalle gare di avvicinamento alla Russia

Tra quattro giorni saremo già in fase di commento del primo giorno del Mondiale russo, con Russia-Arabia Saudita che andrà in archivio verso le 19 italiane circa al Luzhniki di Mosca.

Per quanto alla fine quanto accaduto nelle amichevoli pre-Mondiale conterà poco quando a luglio si tireranno le somme della competizione, vediamo in breve come arrivano all’appuntamento alcune delle 32 partecipanti, focalizzandoci sulle favorite.

ARGENTINA  Forse, come ha detto Leo Messi nel post Haiti, “Non siamo i favoriti perché ci siamo qualificati con difficoltà ma lotteremo contro chiunque”.  Nella sfida ai Grenadiers (avversario a dire il vero non impeccabile, anzi) si è vista una squadra unita e compatta, trascinata dallo stesso fuoriclasse del Barça.
Un buon punto di partenza per una squadra che nell’ultimo anno e mezzo ha avuto una montagna di difficoltà per strappare il visto per la Russia.

BELGIO Il Belgio ha fatto due buonissime figura contro Portogallo (0-0) ed Egitto (un secco 3-0). Le polemiche per l’esclusioni di Naingollan potrebbero essere presto dimenticate: nel centrocampo dei Diavoli Rossi, infatti, vi sono parecchi calciatori in grado di sopperire alla sua assenza.

Per Hazard (capitano a dispetto dei suoi soli 26 anni) e compagni non è ancora finito il tempo delle gare amichevoli in preparazione alla kermesse mondiale, visto che domani sera sfiderà a Bruxelles il Costa Rica.

BRASILE Buone indicazioni arrivano per i verdeoro, che hanno battuto per 2-0 la Croazia nel match di Anfield Road. Le indicazioni più importanti sono giunte dal subentrato Neymar, al rientro dopo l’operazione dello scorso 3 marzo, effettuata anche per provare a presentarsi all’appuntamento con il Mondiale senza scorie di alcun tipo.

Anche ieri, nel 3-0 rifilato all’Austria, si è vista un’ottima Seleçao. Da queste amichevoli è probabilmente la squadra, tra le più accreditate, che ne esce con la maggior credibilità.

FRANCIA I Bleus sembrano essere tra le favorite, specie se davanti esploderà in modo decisivo il talento di Griezmann e Kylian Mbappe. I test contro Irlanda e Italia avevano dato ottimi spunti, mentre la gara di ieri sera pareggiata (anche con qualche patema d’animo) con gli USA ha lasciato qualche piccola perplessità.
Nulla, comunque, di insormontabile.

GERMANIA Squadra solida, se ha alcuni dei suoi uomini più esperti in forma può davvero arrivare in fondo. Le amichevoli contro Austria ed Arabia Saudita hanno lasciato molti punti di domanda qua e là, però.
Specie nel primo test sono state palesate alcune difficoltà difensive, anche se va detto che nell’occasione la coppia di centrali non era quella formata da Hummels e Boateng, i titolari nella testa del ct.

PORTOGALLO Montagne russe nel bilancio portoghese, che alterna due pareggi all’ottima vittoria per 3-0 con l’Algeria. Tra le note positive Joao Mario, che già aveva comunque avuto una piccola rinascita in quel di Londra con il West Ham (perlomeno a livello di minutaggio, quasi il doppio rispetto a quanto aveva avuto modo di collezionare all’Inter, a cui ora tornerà).
L’ultima amichevole ha anche dato modo a Gonçalo Guedes di ergersi a grandissimo protagonista con la maglia della Seleção das Quinas, vista la doppietta. L’esterno, fresco di riscatto a 40 milioni del Valencia dal PSG, potrebbe essere l’asso nella manica a sorpresa negli equilibri di Fernando Santos.

SPAGNA Anche la Spagna non può ridere eccessivamente, se si considera il pari contro la Svizzera e la faticosa vittoria sull’ottima ed organizzata Tunisia.

I singoli fanno di lei forse la favorita, considerato anche il grande ricambio generazionale in dote a Lopetegui (Asensio, Saúl, il terzino Odriozola che potrebbe essere titolare ecc.), ma al Mondiale bisognerà davvero cambiare marcia.

Aldilà di queste considerazioni, che tra qualche giorno in pochi considereranno, non ci resta che aspettare le 17 di venerdì. Stay tuned, manca poco….