Dopo la due giorni di Champions è tempo di Europa League con l’andata delle semifinali; Arsenal-Valencia e Eintracht Francoforte-Chelsea promettono spettacolo visto la presenza di quattro squadre che nel corso della competizione hanno proposto un gran bel calcio. Il match dell’Emirates Stadium è diventato fondamentale dopo le ultime settimane in cui GunnersMurciélagos hanno frenato pericolosamente nel loro percorso verso il quarto posto. Ecco perché entrambe hanno assolutamente bisogno di vincere la competizione; alzare la coppa significherebbe accedere di diritto alla prossima Champions indipendentemente dal piazzamento in campionato.

Arsenal e Valencia, obiettivo comune

I ragazzi di Emery, dopo il trionfo in casa del Napoli, sono letteralmente crollati subendo tre sconfitte consecutive in Premier. Rendimento che ha complicato l’obiettivo quarto posto. Gunners dai due volti con la miglior versione mostrata in Europa League; competizione che ora Aubameyang e compagni sono obbligati a vincere se vogliono disputare la prossima Champions. Il primo atto della sfida con il Valencia si giocherà all’Emirates dove l’Arsenal, in Europa, ha ottenuto cinque vittorie ed un pareggio con tredici goal fatti e solo due subiti (alla prima giornata contro il Vorskla). Pressing costante e ricerca immediata della profondità: queste le armi con cui i Gunners proveranno ad avere la meglio sugli avversari.

A violare l’Emirates versione europea ci proverà il Valencia; i ragazzi di Marcelino, scesi dalla Champions, non hanno ancora mai perso in trasferta dove hanno ottenuto due vittorie ed un pareggio. Squadra pericolosa quella spagnola considerando l’enorme qualità presente dal centrocampo in avanti. Guedes e compagni, per ottenere un risultato positivo, dovranno disputare una gara aggressiva per fare male ad una difesa che se attaccata va in difficoltà. Il Valencia, come l’Arsenal, ha bisogno di passare il turno per provare a vincere la coppa; un’ancora di salvezza di tutto rispetto qualora non dovesse arrivare il quarto posto.