Le partite fuori casa non fanno più paura, almeno per questa volta: dopo la sconfitta esterna contro l’Everton, l’Arsenal riesce a sconfiggere il mal di trasferta con una vittoria per 1-0 in casa del Watford che gli permette di restare aggrappati alla zona Champions League.

Niente di meglio di un trionfo esterno prima della grande sfida del San Paolo contro il Napoli, in cui i Gunners dovranno difendere a tutti i costi il vantaggio conquistato appena una settimana fa a Londra. Di certo non sarà un’impresa facile, dato che gli azzurri lotteranno fino alla fine per ribaltare la situazione, ma al momento i segnali lanciati dalla squadra di Unai Emery possono rassicurare tutti i tifosi.

L’allenatore spagnolo ha deciso di non far turnare la sua squadra prima del grande impegno di Europa League, schierando di fatti quasi tutti i giocatori che saranno protagonisti della partita contro il Napoli. Di buon auspicio è il ritorno in campo dal primo minuto di Torreira (uscito poi subito dopo l’intervallo), uno dei migliori della partita d’andata contro gli azzurri che però aveva accusato qualche fastidio di troppo ed era uscito dal campo anzitempo, facendo preoccupare più del dovuto tutti i suoi sostenitori.

L’altra buona notizia è il recupero di Xhaka, una delle assenze eccellenti in Europa: con lui a disposizione l’Arsenal ritrova il giusto equilibrio tra il centrocampo e la difesa, indispensabile per poter affrontare al meglio la squadra di Ancelotti e resistere ai suoi colpi. E poi non è da sottovalutare neanche l’ennesimo gol di Aubameyang, un po’ in ombra con gli azzurri ma sempre sotto la luce dei riflettori in Premier League dove è andato a segno già per 18 volte, compresa questa sera in cui è diventato il man of the match con la rete che ha deciso la partita. Questa volta tutti gli esperimenti di Emery sono andati a buon fine e i Gunners sembrano finalmente pronti per sfatare il tabù delle trasferte anche in Europa League, mettendosi alla prova in un esame decisivo per il resto della stagione.