La notizia di oggi non è il successo del Bayern Monaco sul Werder Brema con cui i bavaresi volano momentaneamente a più quattro sul Dortmund; la trentesima giornata di Bundesliga verrà ricordata per il successo dell’Augsburg che si è imposto sei a zero contro il malcapitato Stoccarda. In una sfida decisiva per la salvezza sono stati i Fuggerstädter ad ottenere tre punti fondamentali per la loro stagione. Gomez e compagni, invece, hanno subito una vera e propria disfatta e devono ringraziare la vittoria del Leverkusen sul Norimberga se la situazione di classifica è ancora rimediabile.

Augsburg, successo record. Stoccarda, brutto stop

L’Augsburg, con questo sei a zero, ha ottenuto una vittoria record (prima di oggi il successo più largo era stato un quattro a zero contro l’Amburgo del trenta aprile 2017). Tre punti conquistati grazie a Martin Schmidt; il tecnico, da quando siede sulla panchina della WWK Arena, ha ottenuto sei punti in due partite con i suoi ragazzi capaci di segnare nove goal. Numeri importanti visto che, sotto la gestione Baum, per realizzare lo stesso numero di reti ci sono voluti undici match. Protagonisti della sfida, però, sono stati anche KhediraRichter; il primo ha aperto le marcature con il classico goal dell’ex. Il centrocampista, invece, ha messo a segno quattro timbri in due partite. Piccola curiosità: con la doppietta di settimana scorsa sul campo dell’Eintracht è diventato il più giovane di sempre nella storia dell’Augsburg ha realizzare due goal.

Numeri completamente opposti per lo Stoccarda che non subiva una sconfitta così pesante in Bundesliga da trentatré anni. Il maggiore responsabile di questa disfatta è sicuramente l’allenatore; Weinzierl (il tecnico, forse più importante nella storia dell’Augsburg) ha perso sedici partite su ventiquattro con cinquantasette goal subiti.  Probabilmente per Weinzierl queste saranno le ultime ore da allenatore dello Stoccarda; con la squadra ad un passo dallo spareggio salvezza ma con il rischio di scendere in seconda divisione, cambiare guida tecnica è l’unica scelta possibile.