Alla fine ha vinto il Bayern Monaco; prevedibile visto i due risultati a disposizione dei bavaresi. I ragazzi di Kovac, all’Allianz Arena, ospitavano l’Eintracht Francoforte nel match decisivo per la Bundesliga. Bastava un punto per conquistare il settimo Meisterschale consecutivo. Solo una sconfitta poteva far sognare il Dortmund, impegnato sul campo del Gladbach. La gara, fin da subito, è andata sui binari bavaresi con Lewandowski e compagni dominatori del match per tutti i novanta minuti. Un cinque a uno che mette il punto su una Bundesliga complicata (la stagione si concluderà sabato prossimo con la finale della DFB-Pokal contro il Lipsia) e che regala una grande gioia al popolo bavarese. Nell’ultima con il Bayern, Ribery e Robben sono andati in goal; il giusto tributo a due giocatori capaci di scrivere pagine importanti nella storia del calcio.

Bayern Monaco: il Meisterschale nel segno di Ribery e Robben

Non poteva finire diversamente con il Bayern Monaco campione di Germania per il settimo anno di fila. I bavaresi, dopo aver fallito settimana scorsa il primo match point, non hanno sbagliato di fronte ad un pubblico vestito a festa. Ventinovesimo titolo per il club bavarese che mai, come in questa stagione, hanno visto il loro dominio a rischio. Kovac, però, è stato bravo e dopo le difficoltà iniziali ha messo il piede sull’acceleratore andando a vincere una Bundesliga più belle di sempre. Oltre al Meisterschale è arrivata la festa per Robben e Ribery. Si, perché oggi era la giornata di due campioni alla loro ultima apparizione in uno stadio dove hanno fatto grandi cose. Nel cinque a uno finale non poteva mancare la loro firma; due goal (stupendo quello realizzato dal francese) a risultato acquisito ma dal grande valore emotivo. Firme speciali, impossibili da dimenticare. Non poteva finire diversamente: Bayern campione e l’ultimo, lungo e meritato applauso, a chi con questa maglia ha vinto tutto. Robben e Ribery.