Il Siviglia vince di misura sul campo della Lazio grazie ad un gol del solito Ben Yedder. Andalusi che avrebbero potuto arrotondare il punteggio con la possibilità di arrivare al match di ritorno con maggior tranquillità ma in svariate occasioni è mancato l’ultimo passaggio o la convinzione giusta sotto porta. Lazio poco brillante e falcidiata dagli infortuni, basti pensare che Simone Inzaghi ha dovuto operare tutti i suoi tre cambi a causa di problemi avuti dai propri giocatori.

Il Siviglia riesce dunque ad espugnare un campo difficile con personalità e idee chiare dal punto di vista del gioco. La tecnica non manca di certo agli uomini di Pablo Machín e questa sera ne abbiamo avuta l’ennesima dimostrazione. Il gol partita è arrivato dopo un contropiede perfettamente orchestrato con Pablo Sarabia che prima inizia la ripartenza e poi serve un pallone d’oro a Ben Yedder che da pochi passi trafigge Strakosha. Per l’attaccante francese, sempre più mattatore dell’Europa League degli andalusi, si tratta del quinto gol in questa edizione che si vanno ad aggiungere ai due siglati nella fase preliminare. Il Siviglia arrivava a questa sfida dopo aver raccolto un solo punto nelle ultime due partite di Liga e questo successo potrebbe essere la scossa giusta ad un ambiente che ad un certo punto della stagione aveva addirittura iniziato a sognare di battagliare con Barcellona, Real e Atletico per la conquista del titolo spagnolo. Il gioco espresso dai Rojiblancos è sempre bello da vedere e quando diventa anche efficace si trasforma in un vero e proprio spettacolo di tattica unita a tecnica e velocità di altissima classe.

La Lazio, dal canto suo, oltre a perdere un match importante senza riuscire ad andare a segno davanti al pubblico amico, dovrà anche fare i conti con i tanti infortuni che stanno falcidiando ogni singolo reparto. Nella sfida di questa sera Simone Inzaghi ha dovuto sostituire per problemi fisici ben tre giocatori: Luis Alberto, Parolo e Bastos. Una mazzata non da poco sia in vista del match di ritorno che in vista degli impegni in campionato e in Coppa Italia dove i bianco celesti dovranno sfidare il Milan nell’andata della semifinale. Da segnalare anche l’assenza di Ciro Immobile con il suo sostituto, Caicedo, che, dopo aver siglato due gol pesantissimi nelle sfide vinte di misura in campionato contro Frosinone e Empoli, è stato letteralmente annullato dagli attenti difensori del Siviglia.

Al Sánchez-Pizjuán ci vorrà una Lazio attenta e soprattutto cinica. Il Siviglia, nonostante il vantaggio guadagnato nel match di questa sera, cercherà di imporre un ritmo elevato alla partita. Più il gioco è veloce e più gli uomini agli ordini di Machín riescono ad esprimersi al meglio con la Lazio che, di contro, dovrà riuscire a contenere le folate avversarie cercando di ripartire con ordine eliminando i tanti errori tecnici visti questa sera.