Uomini gol, speranze e riferimenti: specialmente per le squadre di medio-basso livello spesso in lotta per la salvezza, avere o scoprire un attaccante particolarmente prolifico può rappresentare una vera e propria svolta della stagione alla quale aggrapparsi, o in alcuni casi per provare a sognare traguardi insperati; nell’attuale Premier League si stanno mettendo in evidenza diversi calciatori di questo tipo, noi ne abbiamo scelti 4 in particolare: Marko Arnautovic del West Ham, Callum Wilson del Bournemouth, Glenn Murray del Brighton e Aleksandar Mitrovic del Fulham.

Arnautovic

L’attaccante austriaco dopo le voci estive che lo volevano fortemente richiesto da Josè Mourinho al Manchester United, ha messo da parte qualsiasi speculazione sul suo futuro buttando anima e corpo alla causa degli Hammers. Arnautovic è attualmente un uomo imprescindibile per il West Ham targato Pellegrini che ha deciso di puntare sul talento classe 89′, schierandolo spesso e volentieri come perno centrale nel reparto offensivo. L’ex giocatore dell’Inter ha risposto nel migliore dei modi mettendo a segno 5 reti e 2 assist in 13 partite, oltre a mostrare un atteggiamento sempre positivo a differenza dell’anno passato quando non sempre sembrava entrare in campo con lo spirito giusto. Insomma un rendimento importante per un giocatore ritenuto fondamentale dalla dirigenza degli Hammers per ottenere una salvezza tranquilla il prima possibile.

Wilson

Per Callum Wilson la stagione attuale sembra proprio quella della consacrazione in Premier dopo l’altrettanto positiva annata precedente. Il ragazzo nato a Coventry ha realizzato 8 goal e 6 assist in 15 partite trascinando il Bournemouth ad un campionato fin qui entusiasmante che vede le Cherries attualmente in zona Europa League. Le prestazioni di Wilson non sono sfuggite agli occhi del C.t. della nazionale inglese Southgate che lo ha chiamato in occasione dell’amichevole disputata a Wembley contro gli Stati Uniti, dove la punta ventiseienne ha addirittura bagnato l’esordio con un goal confermando lo stato di grazia attuale.

Murray

L’attaccante dei Seagulls all’alba delle 35 primavere sta vivendo una seconda giovinezza, una manna del cielo per il Brighton a caccia di punti per l’obiettivo stagionale, ovvero  la salvezza. 8 reti ad oggi messe a segno dal nativo di Maryport, ma la particolarità di queste reti è che ben 7 sono state realizzate davanti al pubblico amico dell’Amex Stadium. L’unica eccezione per ora rimane la marcatura fatta sul campo del Southampton quando i ragazzi di Houghton alla fine pareggiarono 2-2. I numeri complessivi di Murray con i Seagulls rimangono di tutto rispetto: 234 presenze, 102 goal, 18 assist. Visto l’esplosivo inizio di stagione, c’è da credere che le statistiche verranno nuovamente ritoccate verso l’alto.

Mitrovic

Big Mitro” è arrivato lo scorso gennaio a Craven Cottage parcheggiato in prestito dal Newcastle dove il serbo non aveva entusiasmato nelle sue uscite in Premier. L’impatto con la Championship è stato devastante, con Mitrovic che è diventato un’arma letale per i Cottagers, in grado di trascinarli a suon di goal (12 in 20 partite) fino alla promozione dello scorso maggio. Il ritorno nella massima serie non ha spaventato un duro come l’ex Partizan Belgrado che nonostante i problemi del Fulham che hanno portato all’arrivo di Claudio Ranieri in sostituzione di Slavisa Jokanovic, ha continuato a fare quello che gli riesce meglio:fare goal. L’approdo nel club londinese del tecnico italiano potrebbe portare ulteriori benefici al ragazzo di Smederevo che al momento ha segnato 7 reti senza nessun calcio di rigore.