Serata di grande calcio in Inghilterra con il terzo turno di Carabao Cup che vede in campo tutte le big della Premier League: nessuna sorpresa per le grandi del campionato inglese che non deludono le aspettative e accedono al turno successivo.

Le vittorie più schiaccianti sono senza dubbio quelle del Chelsea e del Manchester United, vittoriose per 5-1 e 4-0 ai danni rispettivamente di Nottingham e Burton. Per Antonio Conte la situazione è addirittura più semplice del previsto: i suoi Blues chiudono virtualmente la partita già dopo 18 minuti, grazie alle reti di Kenedy e Batshuayi, arrivate nel giro di appena quattro minuti. A mettere in ghiaccio la pratica ci pensa Musonda poco prima dell’intervallo e la tripletta personale di Batshuayi, forse il migliore in campo questa sera; prima del triplice fischio c’è tempo anche per la rete dell’orgoglio del Nottingham ad opera di Darikwa proprio nei minuti finali.

Analoga la situazione dello United che ci mette appena 5 minuti per far capite al Burton chi comanda in questa Carabao Cup: ad aprire le marcature è il solito Rashford, che si ripete poco dopo il quarto d’ora di gioco portando a casa una personale doppietta. AI giovani Lingard e Martial invece l’onore di mettere in cassaforte il match ed il conseguente passaggio del turno: i ragazzi di Mourinho questa sera hanno dimostrato di saper essere letali anche senza i soliti big in campo, comodamente al riposo sulla panchina.

Bella vittoria anche per l’Arsenal che nella Carabao Cup se la cava molto meglio che in campionato: i ragazzi guidati da Wenger vincono soltanto per 1-0 contro il Doncaster grazie alla rete di Walcott, ma ipotecano ugualmente un importantissimo passaggio del turno sperimentando una formazione innovativa, giusto mix di importanti senatori e giovani promesse da lanciare presto anche in Premier League.

A chiudere il quadro ci pensano le prevedibili vittorie di Everton e Manchester City: i Toffees riescono a mandare a casa il Sunderland con un netto 3-0 nonostante una formazione inedita messa in campo da Koeman; per i Citizens invece vittoria col brivido contro il WBA, bravo a rispondere alla rete lampo di Sane con il pari di Yacob. Alla fine però a spuntarla è sempre il più forte: Sane si ripete, segnando il suo nome per la seconda volta nel tabellino dei marcatori a dieci minuti dalla fine e regalando al suo City il passaggio al prossimo turno di coppa.