La Champions League 2019/2020 è ufficialmente iniziata con i sorteggi della fase a gironi. Dopo una stagione, quella passata, letteralmente dominata dalle squadre inglesi, le squadre spagnole vogliono tornare a giocarsi la coppa dalle grandi orecchie. In una giornata già piena di avvenimenti di calciomercato con l’attesa dell’ufficialità del passaggio di Neymar dal PSG al Barça, abbiamo scoperto cosa attende le squadre spagnole in campo europeo nei prossimi mesi. Andiamo, dunque, a scoprire i sorteggi delle quattro migliori squadre della Liga 18/19 che si apprestano a dare l’assalto alla Champions League.

BARCELLONA

Sorteggio assolutamente non facile per il Barcellona che proprio oggi sembra aver chiuso per il ritorno di Neymar. Dalla seconda fascia è uscito il Borussia Dortmund (clicca qui per lo speciale sul sorteggio delle squadre tedesche), una squadra piena di giovani talenti che vuole stupire soprattutto grazie al talento di Jadon Sancho. Andare a giocare davanti al muro giallo non è roba per tutti anche se il Barcellona ha tutte le carte in regola per puntare alla vittoria del girone. La terza squadra sorteggiata nel girone F è l’Inter. Conte e i suoi ragazzi hanno iniziato molto bene la stagione con il 4-0 inflitto al Lecce e il primo gol in maglia nerazzurra del nuovo acquisto Lukaku. Il Barcellona ha pescato una delle migliori squadre della terza fascia e non dovrà sottovalutare la voglia di rivalsa di una squadra che è cambiata molto rispetto alla scorsa stagione. Infine, lo Slavia Praga che si sente un po’ una vittima sacrificale di fronte a tre squadre di assoluto valore.

REAL MADRID

É andata sicuramente meglio al Real Madrid rispetto ai rivali storici. Il girone A sembra già destinato a vedere Real e PSG giocarsi il primo posto con Brugge e Galatasaray che cercheranno di togliersi qualche soddisfazione oltre che puntare alla terza posizione che vorrebbe dire Europa League. Il PSG ha appena venduto Neymar e bisognerà vedere come, e se, verrà sostituito. In questo momento Cavani e Mbappé sono fermi ai box e se i loro infortuni si protrarranno ulteriormente allora sarà dura poter conquistare la prima posizione nel girone. Il Real non ha iniziato brillantemente la Liga anche se i nomi ci sono tutti per poter fare una bella stagione. Hazard dovrà calarsi nel minor tempo possibile nella nuova realtà merengue visto che è lui il giocatore che potrebbe far svoltare da un momento all’altro le partite, e la stagione più in generale, di una squadra che pare essere ancora un cantiere aperto.

ATLETICO MADRID

Ci spostiamo dall’altra sponda di Madrid e troviamo un’altra italiana sorteggiata insieme ad una spagnola. L’Atletico Madrid, che si trovava in seconda fascia, è stato sorteggiato nel girone della Juventus. Meno di un anno fa i colchoneros vennero eliminati proprio dalla Juve che ribaltò il 2-0 del Wanda Metropolitano grazie alla tripletta di Cristiano Ronaldo. Proprio CR7 darà vita ad una sfida tutta portoghese con il nuovo gioiello di Simeone, Joao Felix. Il talento ex Benfica è arrivato per sostituire Griezmann, andato al Barcellona, e già in queste prime sfide stagionali sta facendo vedere cose interessantissime. Da non sottovalutare assolutamente il Bayer Leverkusen che ha molti giovani talenti, Kai Havertz su tutti, e che come tutte le squadre tedesche è difficile da affrontare davanti al loro pubblico. A completare il girone una Lokomotiv Mosca che proverà a strappare qualche punto soprattutto sfruttando il clima rigido tipico della Russia.

VALENCIA

Nonostante fosse inserito in quarta fascia, il Valencia può sorridere dopo il sorteggio. Chelsea, Ajax e Lilla sono squadre alla portata anche se i pipistrelli hanno iniziato sottotono la Liga con 1 punto conquistato nelle prime due partite. Il Chelsea nella scorsa stagione ha vinto l’Europa League battendo in finale l’Arsenal, la squadra allenata in quel periodo da Sarri, finito alla Juve, ha perso un perno fondamentale come Hazard sostituendolo con il giovane Pulisic anche se i risultati in Premier, fino ad ora, non esaltano il mercato dei blues. L’Ajax è stata la vera sorpresa della scorsa Champions League, sono però tanti i giocatori che si sono accasati altrove anche se il gruppo rimane di ottima qualità con lo stesso allenatore che cercherà di dare continuità ai risultati. Il Lilla sulla carta è la squadra meno forte del girone anche se, essendo un raggruppamento molto equilibrato, potrebbe essere la vera mina vagante.