Trentunesima giornata di Championship, questi i numeri: 4 vittorie casalinghe, 4 pareggi, 4 vittorie esterne. Billy Sharp dello Sheffield United e Che Adams del Birmingham City hanno messo a segno una tripletta, mentre Teemu Pukki del Norwich City e Martin Waghorn del Derby County si sono fermati a due reti ciascuno.

Promozione diretta

Il Norwich City vince agevolmente l’East Anglian Derby contro l’Ipswich Town con il punteggio di 3-0 conquistando la vetta solitaria della Championship con due punti di vantaggio sul Leeds United (60/58). Gli Whites infatti proseguono il loro momento poco felice pareggiando all’undicesimo minuto di recupero al Riverside Stadium contro il Middlesbrough che era andato in vantaggio grazie a Wing. Ci ha pensato Phillips a ristabilire la parità, evitando un’altra sconfitta sanguinosa in questo momento della stagione.

La zona playoff

Lo Sheffield United rimane in terza posizione, ma deve mangiarsi le mani per aver buttato via una partita che sembrava ormai chiusa sul 3-0. Le Blades trascinate dalla tripletta di Sharp (22 gol in campionato) si sono fatte incredibilmente raggiungere sul 3-3 dall’Aston Villa a segno con Mings, Abraham e Green. Il West Bromwich Albion, vittorioso 1-0 sul campo dello Stoke City grazie a Gayle, si avvicina così a due punti, ma sempre con una partita in meno, quindi con la possibilità di balzare al terzo posto. Una partita in meno anche per il Middlesbrough quinto, e per l’incontenibile Bristol City, senza dubbio la squadra più in forma dell’intera Championship. I Robins passano a Blackburn grazie alla rete di Eros Pisano e si assestano in sesta posizione con gli stessi punti del Derby County, ma con una migliore differenza reti (+9/+7).

Up & Down

I Rams battono con un secco 2-0 l’Hull City a Pride Park e rimangono in piena lotta playoff avendo anche loro un match da recuperare. Provano a rimanere in scia il Birmingham City vittorioso con un rocambolesco 4-3 sul QPR, e il Nottingham Forest che ottiene i tre punti grazie al 2-1 sul Brentford a City Ground. Qualche speranza può nutrirla anche lo Swansea (1-0 al Millwall) anche se i continui alti e bassi della squadra di Potter potrebbero rappresentare un grosso limite. Stesso discorso per Aston Villa, Hull City e Blackburn Rovers, non ancora definitivamente tagliati fuori, ma che ormai non possono più sbagliare nulla o quasi.ù

La zona retrocessione

L’Ipswich Town dopo la sconfitta nel derby contro il Norwich vede sempre più assottigliarsi le speranze di rimanere in Championship. Complicata anche la posizione del Bolton sempre penultimo dopo la sconfitta in casa col Preston North End, mentre muove la classifica il Reading che torna da Hillsbrough con un pareggio lasciando invariato il distacco dal quartultimo posto occupato dal Rotherham United (1-1 contro il Wigan).