Quarantatreesima giornata di Championship, questi i numeri: 39 reti complessive, 5 vittorie interne, 4 pareggi, 3 vittorie esterne. Dwight Gayle del West Bromwich Albion, Gavin Massey del Wigan, Callum Robinson e Lukas Nmecha del Preston North End, Olli McBurnie dello Swansea City e Todd Kane dell’Hull City hanno messo a segno una doppietta

Promozione diretta

Il Norwich City deve rinviare ancora la promozione matematica in Premier League dopo l’inatteso pareggio interno con lo Sheffield Wednesday. I Canaries, sotto 2-1, si salvano al 97′ grazie a Vrancic che sigla la rete che beffa le Owls. La squadra di Farke rimane al comando della Championship con 5 punti di vantaggio sul duo formato da Leeds United e Sheffield United. I Whites perdono in maniera clamorosa a Elland Road per mano del Wigan nonostante un gol ed un uomo di vantaggio, mentre le Blades regolano con un netto 2-0 il Nottingham Forest riconquistando il secondo posto grazie alla differenza reti (+32/+26).

La zona playoff

Il Wba ipoteca l’accesso ai playoff battendo in rimonta l’Hull City grazie al suo bomber principe Dwight Gayle (23 gol) lanciando la volata al quarto posto in competizione con l’Aston Villa. I Villans, distanti 4 punti dai Baggies, sono sempre più lanciati dopo la nona vittoria consecutiva ottenuta sul campo del Bolton trascinati dalle reti di Grealish e Abraham. Più staccato il Middlesbrough che ad oggi sarebbe comunque qualificato ai playoff dopo il successo al Riverside Stadium sullo Stoke City firmato da Brit Assombalonga.

Up & Down

Il Bristol City perde il sesto posto facendosi bloccare in casa dal Reading, ma i Robins continuano ad avere una partita da recuperare come il Derby County che non va oltre il 2-2 a Birmingham. Derby, Bristol City e Boro sembrano essere ad oggi le tre squadre che si contenderanno la sesta posizione utile ad accedere alla post season. Il Preston North End vince di goleada contro l’Ipswich Town, ma così come Hull City e Sheffield Wednesday sembra avere poche speranze a meno di miracoli ci conquistare i playoff di Championship.

La zona retrocessione

Dopo la matematica retrocessione dell’Ipswich Town della settimana scorsa, è arrivata anche quella del Bolton sconfitto in casa dall’Aston Villa. I Trotters hanno probabilmente pagato le vicende societarie che hanno costretto più di una volta i giocatori a non allenarsi per il mancato pagamento degli stipendi. In settimana tra l’altro è arrivato l’atteso cambio di proprietà scongiurando così il pericolo di fallimento. L’ultima squadra che abbandonerà la Championship verrà fuori da una tra Rotherham United, Wigan, Reading e Millwall. I Latics sono stati i protagonisti dell’impresa di giornata superando in dieci il Leeds, mentre Royals e Lions hanno comunque mosso la classifica pareggiando rispettivamente contro Bristol City e Brentford. Sconfitta con conseguente terzultimo posto per i Millers sconfitti 4-3 dallo Swansea City.