Torna al successo il Chelsea di Antonio Conte grazie al successo per 3-0 ai danni del West Bromwich Albion; a Stamford Bridge decidono la doppietta di Eden Hazard , e il goal di Victor Moses. Con la vittoria odierna i Blues salgono al quarto posto a quota 53 punti, mentre il Wba rimane in ultima posizione con 20 punti.

Ritrova il sorriso almeno per questa sera Antonio Conte al termine di un match che non ha comunque cancellato le nubi intorno al futuro del tecnico di Lecce. L’inizio della gara in particolar modo ha mostrato ancora un Chelsea timoroso e insicuro dopo le due sconfitte consecutive contro Bournemouth e Watford, rischiando in più di un’occasione di andare sotto al cospetto di un avversario particolarmente intraprendente in avvio. A togliere ansia e paure ai Blues ci ha pensato il solito Hazard che ha messo in discesa la partita ai padroni di casa che una volta trovato il vantaggio non hanno più corso alcun pericolo, chiudendo la pratica nella ripresa ancora grazie alle giocate del talento belga di gran lunga il migliore dei suoi. Segnali di ripresa dunque per il Chelsea in un momento complicato che ha visto mettere seriamente in discussione la posizione di Conte. Difficile dire se il successo di stasera metterà a tacere i rumors intorno all’ex ct della nazionale italiana che comunque durante tutto l’incontro ha ricevuto l’affetto dei suoi tifosi che hanno più volte cantato il suo nome. Inutile dire che sarà probabilmente l’imminente doppia sfida di Champions League contro il Barcellona a delineare il futuro di Conte, anche se sembra oggi difficile immaginare una riconferma dopo gli screzi avuti con la dirigenza dei Blues. Prima della super sfida contro Messi e compagni c’è però la non meno importante gara contro l’Hull City con in palio l’accesso ai quarti di finale di Fa Cup in programma già il prossimo venerdì.

Il West Bromwich Albion invece dopo questa sconfitta vede sempre più lontano l’obiettivo salvezza e la prestazione di oggi se si escludono i minuti iniziali lascia poche speranze ai tifosi dei Baggies.