Il secondo girone in Svizzera inizia subito con un risultato clamoroso e le fatiche europee condizionano lo Young Boys che perde incredibilmente in casa contro il Lucerna. Nello scontro diretto però Thun e Zurigo si annullano con un pari e aggancia i biancoblu al secondo posto il Basilea vincente a San Gallo.

San Gallo-Basilea 1-3
Bella vittoria in rimonta del Basilea in casa del San Gallo che permette ai rossoblu di tornare al secondo posto. Gli ospiti sono stati nettamente i migliori e hanno schiacciato i padroni di casa nella loro metà campo e non è bastato un caldissimo Kybunpark. Eppure nella prima occasione per i sangallesi è arrivata la rete del vantaggio con Francisco Sierra che ha calciato al volo da posizione ravvicinata dopo un tiro cross di Majeed deviato da Cömert. Ma il Basilea è in grande forma e non passa molto prima che Ajeti sfrutti un rimpallo in area e piazzi il sinistro all’angolino per l’1-1 che chiude il primo tempo. Il San Gallo capisce che la giornata è difficile e Zeidler abbassa la squadra alla ricerca del pareggio, ma nel finale subisce un uno due terribile. Ricky Van Wolfswinkel si mette i panni dell’uomo assist e serve prima a Luca Zuffi e poi a Blás Riveros le palle per un uno due che porta tre punti importantissimi alla squadra di Koller.

Young Boys-Lucerna 2-3
Grande sorpresa di giornata a Berna con lo Young Boys che crolla nel finale e perde i primi punti in Super League e può far scattare la festa al Lucerna che si riprende dopo un periodo non brillante. Partita spettacolare allo Stade de Suisse e nonostante i gialloneri siano padroni del campo sono gli ospiti a passare. La rimessa rugbistica di Grether viene spizzata da Schurpf che riesce così a servire Demhasaj che gira di testa in porta lo 0-1. La squadra di Seoane si riprende subito e il suo dominio nella ripresa è totale. Fassnacht spacca la traversa e Ngamaleu aggancia un pallone impossibile ma il suo destro finisce sul palo. Ma tuonò talmente tanto che alla fine piovve e lo Young Boys si è portato in vantaggio. Hoarau ha schiacciato in porta un dolce cross di Benito e in un perfetto contropiede Ngamaleu ha potuto tirare a porta vuota per il 2-1. Sembrerebbe essere tornato tutto alla normalità ma il Lucerna è duro a morire e sfodera un finale da grande squadra. Schulz incrocia il destro e manda la palla all’incrocio dei pali per il pareggio, Eleke si divora il vantaggio che però arriva comunque poco dopo. Il destro da fuori di Ugrinic viene deviato sulla traversa, sulla respinta arriva Eleke ma Von Ballmoos para ma il primo ad avventarsi è ancora un lucernese con Stefan Knezevic che schiaccia il destro e chiude la partita con un clamoroso 2-3.

Grasshopper-Lugano 2-1
Grande vittoria del Grasshopper in uno scontro salvezza contro il Lugano e gli zurighesi abbandonano l’ultimo posto. I gol sono tutti arrivati nei primi venti minuti con i ticinesi che si sono portati in vantaggio grazie all’ex Genoa Mattia Bottani, ma le cavallette non erano proprio dell’idea di perdere anche oggi. Ad aiutare i padroni di casa è intervenuto anche Miroslav Čovilo che ha deviato nella propria porta un cross di Jeffren. A decidere la sfida ci ha pensato Holzhauser, sempre più integrato nel nuovo campionato, il quale prima si è conquistato il rigore facendosi atterrare da Yao e poi ha realizzato il tiro dagli undici metri. Il Grasshopper avrebbe l’opportunità per chiudere la sfida con un secondo rigore, ma capitan Sigurjónsson ha colpito il palo. Nonostante le incursioni offensive del Lugano i biancoblu hanno tenuto il vantaggio agganciando i bianconeri in classifica e rendendo sempre più emozionante la lotta salvezza.

Neuchâtel Xamax-Sion 1-1
Tutto nel primo tempo a Neuchâtel con il Sion che guadagna un ottimo pari esterno. Derby sentito, con una grande cornice di pubblico ma che non lascia grande spazio allo spettacolo. Da applausi la verticalizzazione di Toma che manda in porta Lenjani che d’esterno batte Walthert per lo 0-1. Il vantaggio ospite dura però molto poco perché Veloso lavora un’ottima palla sulla destra e mette al centro per Nuzzolo che deve solo appoggiare in rete la palla del pareggio. Nella ripresa succede poco o nulla e per essere una gara così sentita dalle due tifoserie ci si aspettava più agonismo. Il pari porta il Neuchâtel all’ultimo posto e tiene il Sion a un punto di vantaggio.

Thun-Zurigo 2-2
Nella prima gara in cui cade lo Young Boys nessuna delle due inseguitrici riesce ad accorciare sensibilmente e il pari fa felice solo i gialloneri. Partita molto divertente alla Stockhorn Arena con il Thun che gioca e lo Zurigo che segna. La rete è di Kololli che porta avanti il pallone di testa e da posizione defilata fa partire un gran destro che beffa Faivre. Ruegg rischia di regalare il pari ai padroni di casa ma per sua fortuna il suo colpo di testa finisce sul palo. Ceesay continua a dimostrare la sua scarsa propensione al gol sbagliando clamorosamente a porta vuota lo 0-2. Raddoppio che però arriva grazie al suo subentrante Odey che lavora una gran palla al limite dell’area e serve perfettamente Kololli che trova la sua doppietta. Partita chiusa? Nemmeno a parlarne, il Thun si compatta e cinque minuti dopo trova i due gol del pareggio. Salanović porta a spasso tutta la difesa ospite prima di segnare un gran gol con un sinistro dal limite e poi Sorgic conclude un bel passaggio di Fatkic. Sorgic avrebbe la grandissima occasione per il 3-2 ma davanti a Brecher sbaglia clamorosamente e finisce dunque 2-2. Il Thun continua a stupire, mentre lo Zurigo non riesce a trovare la sua vera dimensione.

10 giornata
Grasshopper-Lugano 2-1
Neuchâtel Xamax-Sion 1-1
San Gallo-Basilea 1-3
Thun-Zurigo 2-2
Young Boys-Lucerna 2-3

Classifica
1.Young Boys 27
2.Zurigo 16
3.Basilea 16
4.Thun 15
5.San Gallo 14
6.Lucerna 12
7.Sion 10
8.Lugano 10
9.Grasshopper 10
10.Neuchâtel Xamax 9