Un weekend così è difficile che capiti, se poi arriva prima della sosta rende il tutto ancora più spettacolare. Tutto così equilibrato, in attesa di una forte tempesta che possa far sbilanciare i pronostici: la Superliga argentina e i suoi incredibili sviluppi dell’ultima giornata, in cui nessuna delle prime quattro in classifica ha trovato la vittoria. Anzi, solo una ha trovato un punto.

Il Boca Juniors ha pareggiato in casa del Vélez, ma quello che potrebbe essere considerato un passo falso in realtà è uno step in avanti verso la prima posizione, recuperata a pari merito con Lanús e Argentinos Juniors che hanno perso rispettivamente il Clásico del Sur col Banfield e la partita in casa del San Lorenzo. Sconfitta anche per il River Plate, forse con la testa già alla finale di Copa Libertadores con il Flamengo che sarà il suo prossimo impegno ufficiale, con il Rosario Central che aveva un incredibile bisogno di punti salvezza.

E così il primo posto rimane un rebus tutto da sciogliere a dieci giornate dal termine del campionato: Boca, Lanús e Argentinos a 25, seguiti a 24 da River Plate e Racing. Già il Racing, la squadra più in alto in classifica ad aver vinto in questo weekend. L’Academia è stata la squadra che ha ottenuto i 3 punti più pesanti di giornata contro l’Huracán, tanto da rientrare nella corsa per il titolo di cui è campione in carica. Tutto riaperto dunque, per una corsa che però si può estendere anche ad altre squadra.

D’altronde il terzetto dalla sesta all’ottava posizione si trova a quota 22, ossia a 3 punti dalla vetta. Lo formano Vélez, Estudiantes e Atlético Tucumán, tutte reduci da punti importanti: il Fortín ne ha strappato 1 al Boca col rimpianto di non aver sfruttato i venti minuti abbondanti di superiorità numerica; il Pincha ha inaugurato il suo stadio con un successo sul Talleres mentre il Decano ha vinto per 1-0 a Santa Fe in casa dell’Unión.

superliga classifica

Bella, appassionante, indecifrabile. La Superliga di quest’anno ha tutti gli ingredienti dello spettacolo: dopo la sosta ci saranno le ultime tre giornate del 2019, quelle fondamentali per preparare poi la volata finale dell’anno nuovo.

Segui Footbola anche sulla nostra pagina Facebook.