Grazie ad un’incornata imperiosa di Kenneth Omeruo la Nigeria strappa il pass per gli ottavi di finale della Coppa d’Africa con una giornata di anticipo. Due vittorie in due partite per le Super Aquile che stanno confermando la candidatura ad essere una delle favorite per il successo finale. La Guinea, dopo il sorprendente pareggio contro l’esordiente Madagascar, si trova in una situazione complicata con l’ultima sfida contro il Burundi che sarà decisiva. La Nigeria è in testa con 6 punti mentre Madagascar e Guinea ne hanno 1 con il Burundi fermo a zero, la sfida proprio tra Madagascar e Burundi ci chiarirà le idee in vista di un ultimo turno che comunque vada si prospetta elettrizzante in una Coppa d’Africa che comincia ad entrare nel vivo.

Alla 43esima presenza con la maglia della Nigeria arriva il primo gol in nazionale per Kenneth Omeruo. Il roccioso difensore in centrale in forza al Leganés, con cui ha giocato una buonissima Liga, non ha il vizio del gol e a testimoniarlo ci sono le sole 4 reti in quasi 200 presenze con le maglie di svariati club. Il gol è finalmente arrivato e Kenneth non poteva scegliere occasione migliore. In una partita che si avviava verso uno 0-0 che non avrebbe fatto felice nessuno, ma che al contempo avrebbe tenuto apertissimo il discorso qualificazione per tutte e 4 le squadre, Omeruo ha deciso la sfida con un colpo di testa potente e preciso sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Un gol tanto bello quanto importante visto che vale l’accesso agli ottavi di finale con una giornata di anticipo. La Nigeria è una delle pretendenti al titolo e i 6 punti conquistati nelle prime due giornate non fanno altro che avvalorare tale candidatura. Il CT Gernot Rohr ha a sua disposizione una rosa che unisce ottimamente qualità e quantità con giocatori che si esprimono su buonissimi livelli nei loro club in Europa e non.

Il gol è arrivato da un difensore e proprio la fase difensiva è uno dei grandi punti di forza della Nigeria. Gli zero gol subiti nelle prime due partite di questa Coppa d’Africa rappresentano al meglio, in termini numeri, ciò che riescono a fare le Super Aquile quando devono difendere la propria porta. Se la Nigeria è solida in fase difensiva lo stesso non si può certo dire della Guinea che ha subito ben 2 gol nella prima partita contro l’esordiente Madagascar e oggi, in un momento delicatissimo della sfida, ha capitolato su calcio piazzato. Ora la Guinea si trova in una bruttissima posizione di classifica con un solo punto conquistato in due partite e con Madagascar e Burundi che devono ancora giocare. Sarebbe assolutamente una sorpresa non trovare la squadra allenata da Paul Put agli ottavi di finale, a maggior ragione guardando le avversarie del girone a parte la Nigeria che nei pronostici era data come favorita per il primo posto.