La vittoria con il Bayer Leverkusen doveva essere un punto di partenza ed invece si è rivelata l’eccezione di un momento piuttosto negativo per il Borussia Dortmund; il BVB è caduto due a uno sul campo dell’Augsburg in una gara in cui i ragazzi di Favre si sono dimostrati fragili in difesa e poco lucidi dal punto di vista offensivo. La vecchia versione del Borussia che rischia, seriamente, di veder svanire la possibilità di vincere il titolo.

Augsburg, che regalo al Bayern. Borussia, urge una riflessione.

I numeri dell’ultimo periodo parlano chiaro: una sola vittoria nelle ultime cinque partite di Bundesliga (tre pareggi ed una sconfitta il resto del bilancio), eliminazione in DFB-Pokal e qualificazione ai quarti di Champions League compromessa a causa del tre a zero subito il trasferta contro il Tottenham. Un rendimento che non lascia spazio a molte interpretazioni: il Borussia è in crisi ma non solo di risultati. Il problema delle Wespen sembra essere soprattutto psicologico; Alcacer e compagni, nella fase più importante della stagione, stanno dimostrando di non essere in grado di reggere la pressione di una squadra (il Bayern Monaco) maestra nel gestire situazioni di questo tipo. I bavaresi, infatti, è in momenti come questo che sono soliti dare la spallata decisiva al campionato cosa che al Signal Iduna Park non riescono ancora a fare.

Oggi Lewandowski e compagni , sul campo di un Gladbach in seria difficoltà, avranno la possibilità di salire al primo posto e completare l’operazione rimonta. Fronte Dortmund servirà un vero e proprio reset per ripartire da zero e cambiare un destino che sembra essere già scritto. Per cambiare il passato ed evitare che la storia si ripete bisogna ritrovare, in primis, quella tranquillità mentale con cui il Borussia aveva dimostrato di poter competere con un colosso come il Bayern.