Le espulsioni di Reus e Wolf hanno portato a quota cento i cartellini rossi nella storia del Borussia Dortmund; una statistica che il BVB potrebbe pagare a caro prezzo. I ragazzi di Favre, con questa sconfitta, rischiano dire addio alle speranze di titolo; il Meisterschale è ora tutto nei piedi del Bayern Monaco che, in caso di successo sul campo del Norimberga, si porterebbe a più quattro a tre giornate dalla fine (un vantaggio difficilmente recuperabile). Se il Dortmund esce a pezzi da questo derby, lo stesso non si può dire per lo Schalke; i Knappen ottengono tre punti fondamentali per la salvezza. Il quattro a due finale, però, è più dolce del previsto considerando che toglie la possibilità di vincere la Bundesliga ai rivali di sempre. Derby della Ruhr, come al solito, fuori da ogni logica.

Dortmund, è mancata la testa

Le partite più importanti, contro Bayern Monaco e Schalke, hanno dimostrato la mancanza di solidità di una squadra destinata ad essere bella ma incompiuta. Nel girone di ritorno, in un momento in cui i punti pesavano, sono arrivate due sconfitte pesanti: nove goal subiti, due fatti e una doppia espulsione. Numeri che sanciscono, probabilmente, la fine delle speranze per il BVB di vincere il Meisterschale. La sconfitta di oggi, arrivata dopo il vantaggio firmato Gotze, ha messo in luce tutti i limiti dei ragazzi di Favre. Inspiegabile l’atteggiamento del Dortmund, sparito totalmente dopo l’uno a zero. Il fallo di mano di Weigl, le ingenuità di Reus e Wolf fanno capire come psicologicamente le Wespen siano crollate. Il pubblico del Signal Iduna Park sperava in un esito diverso e invece, come l’anno scorso, a festeggiare sono i rivali.

Schalke, la partita perfetta

Otto goal nelle ultime due apparizioni al Signal Iduna Park; l’anno scorso per un quattro a quattro passato alla storia come la più clamorosa rimonta. Oggi il successo dei Knappen fa ancora più male al BVB che, probabilmente, perde le ultima chance di vincere il Meisterschale. Caligiuri (grande protagonista con una doppietta) e compagni disputano la partita perfetta dimostrando una gran forza mentale; non perdere la testa dopo la rete di Gotze non era semplice e invece lo Schalke ha avuto il merito, e la fortuna, di trovare subito il pareggi. Da quel momento in campo si sono visti solo i ragazzi di Stevens capaci, nella partita più importante, di fare un passo decisivo per la salvezza.