Dopo le partite europee, per la qualificazione all’Europa League, torna l’Eredivisie con la seconda giornata di campionato. L’Ajax è chiamato alla prima vittoria stagionale dopo le sconfitte contro Heracles, Rosenborg e i pareggi rimediati con il Nizza. Il Feyenoord può consolidare la vetta nel derby contro l’Excelsior, ostico avversario che lo scorso hanno ha creato più di un problema a Van Bronckhorst, portandolo a giocarsi il titolo fino all’ultimo turno. Il Psv può trovare continuità sul campo del Breda, neo promossa e sconfitta all’esordio per 4-1 dal Vitesse.

EREDIVISIE, LE 3 BIG CHIAMATE ALLA VITTORIA

La seconda giornata di Eredivisie vedrà scontrarsi l’Excelsior con il Feyenoord per il 1° derby di Rotterdam della stagione. Lo Stadion Woudestein ospiterà i campioni d’Olanda per una gara senza esclusione di colpi: lo scorso campionato, proprio la compagine di Rotterdam frenò Van Bronchkorst nella corsa al titolo, rimettendo pericolosamente in gioco l’Ajax a pochi incontri dalla fine. I biancorossi dovranno fare a meno di Jones infortunatosi alla schiena, ma non mancheranno i big come Jorgensen, Vilhena, Berghuis e Boetius. Servono i 3 punti per consolidare la testa della classifica e per poter chiudere i primi 180 minuti a punteggio pieno. Tutt’altro discorso per la formazione della capitale ancora a secco di vittorie stagionali: all’Amsterdam Arena è atteso il Groningen che ha pareggiato 3-3 contro l’Heerenveen all’esordio. Gli ajacidi devono cancellare immediatamente la sconfitta in Europa League contro il Rosenborg e iniziare ad accumulare punti per non partire a rilento come nella scorsa Eredivisie. Il successo è d’obbligo per non parlare già di una crisi pesante che sta portando i lancieri fuori dall’Europa e alla rincorsa immediata in campionato. Dolberg, Younes, Ziyech e Schone dovranno caricarsi sulle spalle tutte le responsabilità per regalare la prima gioia ai propri tifosi. Infine il Psv, atteso a Breda per dare continuità al 3-2 contro l’Az Alkmaar. Cocu potrebbe aver trovato la giusta strada per uscire da una crisi che dura da un anno e mezzo. Il club di Eindhoven non avrà distrazioni europee e l’obiettivo primario resta il campionato. La neo promossa, superata per 4-1 dal Vitesse, al Rat Verlegh Stadion non vuole ricadere negli stessi errori supportati da un tifo caldo che si aspetta una reazione netta anche contro una società abituata a vincere e a combattere per il titolo.

LE ALTRE GARE DA TENERE IN CONSIDERAZIONE

L’Utrecht, che sta stupendo sia in Europa League che in campionato, affronterà allo Stadion Galgenwaard il Willem per continuare la cavalcata vincente. Gli uomini di Ten Hag hanno strappato un importantissimo 1-0 contro lo Zenit nei preliminari e dopo l’esordio positivo in Eredivisie vogliono proeguire raccimolando altri 3 punti. Non ci saranno assenti pesanti, forse l’unico d’annotare è quello di Kali. Dessers guiderà l’attacco alla ricerca di altre realizzazioni dopo la doppietta iniziale. Il Willem, sconfitto immeritatamente nel 1° turno, cercherà di ribaltare ogni pronostico, ma in questo momento è un’impresa veramente titanica. Prova a risollevarsi anche il Twente che ha subito, al De Kuip, un 2-1 giocando anche un buon calcio. L’avversario sarà il Venlo, neo promossa e già con un successo alle spalle: la gara non è per nulla scontata, ma il club di Enschede deve ingranare una marcia più alta per confermare le ottime premesse della scorsa stagione. Una qualificazione europea non è da escludere nonostante il club non possa partecipare a causa della penalità ancora in vigore per l’ultimo anno. Infine l’Az Alkmaar reduce dal 3-2 contro il Psv dopo una partita pirotecnica e divertentissima. AFAS Stadion approda il Den Haag reduce da un pesantissimo 3-0 dove i gialloverdi sono sembrati ancora in vacanza. Il secondo match della stagione non è facile, ma serve una reazione che è essenziale per centrare una salvezza senza patemi. Dovrebbe essere tutto facile per la società di Alkmaar che potrà dare continuità all’ottimo gioco espresso contro il club di Eindhoven.

La giornata di venerdì verrà aperta dal Vitesse sul campo del Roda: i gialloneri, dopo la vittoria per 4-1 contro il Breda, vogliono proseguire su questa via guidati da Rashica e Matavz in grandissima forma. I due attaccanti, dopo i rigori sbagliati durante la supercoppa, sono tornati trasformati e hanno trascinato al successo la società di Arnhem. I padroni di casa di Kerkrade devono trovare in primis un gioco idoneo a questa Eredivisie e successivamente la continuità per accedere ad una permanenza tranquilla. La strada è ancora lunga, ma come lo scorso anno è nettamente in salita.