I playoff promozione mietono un’altra vittima che porta il nome di Excelsior: la formazione di Rotterdam abbandona l’Eredivisie e retrocede in Eerste Divisie lasciando, momentaneamente, solo il Feyenoord a rappresentare la città nella massima divisione olandese. Lo Sparta Rotterdam, invece, liquida l’Oss e vola in finale dove incontrerà il De Graafschap con il tecnico dei biancoblu che elimina la sua squadra della prossima stagione. Infine Eagles-Waalwijk sarà l’altra gara decisiva che decreterà la seconda promossa.

PLAYOFF FATALI: EXCELSIOR IN EERSTE DIVISIE

Spendiamo qualche parola in più per l’Excelsior che dopo 5 anni torna nel purgatorio dell’Eerste Divisie. I playoff si rivelano più ostici del previsto contro un Waalwijk che ha venduto cara la pelle e che ha eliminato anche una favoritissima compagine come il N.E.C.. La società di Rotterdam, dopo un annata magra e con una seconda parte di stagione in crescita, non è riuscita a risalire la china nel momento più complicato, facendosi trascinare nel vortice dei playoff salvezza/promozione. Inutili le ultime due vittorie in Eredivisie che riescono solo a rendere meno amara una stagione da dimenticare: terzultima posizione con solo 9 successi, 6 pareggi e 19 sconfitte. La difesa è stato il vero punto debole con la bellezza di 79 reti incassate, la seconda peggiore della massima divisione olandese. Numeri impietosi con i successi che giungono pricipalmente dal mese di febbraio in poi: troppo tardi per il tecnico che non ha potuto evitare il mini torneo per non retrocede. Rotterdam perde in 2 anni due club, lasciando solo il Feyenoord in Eredivisie: in attesa della finale di tra Sparta e De Graafschap, i ragazzi allenati da Van Bronckhorst posso ritenersi gli unici rappresentati della città.

DE GRAAFSCHAP, SPARTA ROTTERDAM, EAGLES E WAALWIJK: ECCO LE FINALISTE

Mentre una parte di Rotterdam piange, un’altra esulta per aver raggiunto la finale che potrebbe valere la promozione. Lo Sparta archivia la pratica Oss con un netto 3-0 che affossa i rivali: dopo l’1-0 Vriends, i veri protagonisti sono due ragazzi che entrano nell’ultima mezz’ora di gioco. Ache realizza una doppietta nel finale grazie ai due assist vincenti di Dervisoglu. Il successo catapulta la compagine biancorossa all’ultima sfida contro il De Graafschap: i biancocelesti hanno eliminato il Cambuur in un incrocio molto particolare. L’attuale tecnico del De Graafschap, il prossimo anno, allenerà i gialloblu in Eerste Divisie: il successo attuale porterà Henk de Jong a ripartire dalla “Serie B” olandese. Tornando alla gara, i padroni di casa esultato grazie ad una doppietta di Benschop che archivia la pratica dopo appena 45 minuti. L’altra finale vedrà sfidarsi Eagles e Waalwijk: i secondi, come raccontato in precedenza, hanno battuto l’Excelsior, grazie a 2-1 dell’andata. Al Mandemakers Stadion è bastato un pareggio con il minimo sforzo per affossare la formazione proveniente dall’Eredivisie. Nell’altro match, anche l’Eagles porta a casa la qualificazione con un risultato di misura. Il 2-2 dell’andata ha reso più guardinghe le due compagini che non si sono sbilanciate come nei precedenti 90 minuti: la realizzazione che ha portato alla qualificazione è giunta all’89’ con Veldmate che trascina i suoi compagni verso una possibile promozione in Eredivisie.