Sconfitta in rimonta per l’Italia a Euro Under 17. Ora i ragazzi di Nunziata saranno costretti a aspettare l’ultimo turno per sapere se accederanno o meno ai Quarti.

-La gara L’Italia passa alla prima vera propria chance della propria partita, al 14′. E’il capitano e fantasista, nonchè maglia numero 10, Alessio Riccardi a siglare il gol dell’1-0.
Gran giocata del romanista, che dai venti metri batte con un bel destro rasoterra Ashby-Ammonds.

L’Italia gestisce il vantaggio, ma perde verso la metà della frazione l’ottimo Greco, come Riccardi in forza alla Roma. Al suo posto entra il genoano Rovella, che ci prova con un destro dalla media distanza verso il 25′.
In tutto questo cresce l’Inghilterra, che costringe il portiere italiano Russo alla doppia respinta su Amaechi sugli sviluppi di un corner da sinistra.

La manovra della Nazionale dei Tre Leoni, spinta da un grande pubblico e da una qualità superiore dal punto di vista tecnico rispetto ai nostri.
Nella ripresa i britannici sfiorano il gol con Duncan prima e Tulloch poi, con la sensazione che le tante chance da gol non capitalizzate dagli avversari potrebbero portare l’Italia verso la finale.

Non è così, purtroppo. Gli inglesi trovano il pari al 63′ grazie alla rete di Appiah, che con un sinistro potente e preciso fa secco Russo per l’1-1.
Sei minuti dopo, con un’Italia che sembra faticare ad uscire dalla propria metà campo dopo il pari, arriva anche il raddoppio.

E’ bravo l’arbitro Thorarinsson a assegnare un netto rigore agli inglesi in virtù di un’ingenuità di Barazzetta, che colpisce in pieno lo stesso Tulloch con un calcione che era (nelle intenzioni del milanista) indirizzato alla palla gravitante in zona.
Dal dischetto Doyle spiazza l’estremo difensore azzurro per il 2-1.