Dopo la Champions ha preso forma anche l’Europa League con i sorteggi che si sono tenuti a Montecarlo. Inizia ufficialmente il cammino verso la finale di Stoccolma. Quale sarà la squadra che alzerà il trofeo? Sarà il Manchester United di Mourinho? Toccherà, finalmente, ad un club italiano? O magari sarà una tedesca ad aggiudicarsi la coppa? Ecco la Germania è rappresentata da due squadre, lo Schalke ed il Mainz che non partono in prima linea per la vittoria finale ma possono dare del filo da torcere.

Schalke, obiettivo il primato

Il fatto di presentarsi come testa di serie al sorteggio ha sicuramente favorito i ragazzi di Markus Weinzierl che hanno trovato come avversarie Salisburgo, Krasnodar e Nizza. I “Die Knappen” possono sicuramente ritenersi soddisfatti perché il girone e alla loro portata e, esclusa la trasferta in Russia, non ci sono impegni particolarmente proibitivi. Ovviamente non va sottovalutato nessun avversario ma l’esperienza accumulata in questi anni può consentire allo Schalke di fare la voce grossa e di concludere il gruppo al primo posto.

Mainz, il cammino non è troppo complicato

Reduce da una stagione fantastica il Mainz si appresta ad affrontare l’Europa League con lo spirito che lo ha caratterizzato per tutta la scorsa stagione: umiltà ma tanta consapevolezza dei propri mezzi. La squadra di Martin Schmidt è capitata in un girone che si preannuncia equilibrato: Anderlecht, St-Étienne e Gabala sono avversarie contro cui il Mainz dovrà mettere la massima concentrazione. La trasferta in Azerbaigian non sarà per nulla semplice, mentre la sfida contro i francesi si preannuncia interessantissima.

Schalke e Mainz sono pronte ad iniziare il loro cammino europeo; l’obiettivo principale è passare il girone per potersi giocare i sedicesimi di finale. Vincere la coppa sarà difficile ma le due squadre hanno la struttura e soprattutto la mentalità per provarci fino in fondo.