Colpo a sorpresa in entrata per la Fiorentina che ingaggia con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto, il centrocampista del West Ham Edimilson Fernandes. Per la società viola è il secondo acquisto da un club inglese in questa sessione di mercato, dopo l’arrivo di Kevin Mirallas dall’Everton.

Edimilson Fernandes Ribeiro, questo il suo nome completo, è nato il 15 aprile 1996 in Svizzera pur avendo chiare origini portoghesi come si evince dal nome. Dopo l’esperienza nelle giovanili del Sion, squadra della sua città natale, Fernandes esordisce in prima squadra nella stagione 2014/2015 collezionando in due anni 65 presenze, 6 goal, e 10 assist. Nell’agosto 2016, il West Ham allenato all’epoca da Slaven Bilic, decide di scommettere su di lui portandolo nel club di Londra, con l’idea di aggregarlo almeno inizialmente alla formazione under 23 degli Hammers. Le doti del giovane svizzero però colpiscono Bilic che lo inserisce in pianta stabile in prima squadra, facendolo partire nell’undici titolare in più di un’occasione nonostante lo scetticismo generale. Il 26 ottobre 2016 arriva il primo goal con la maglia claret & blue segnata in Coppa di Lega al Chelsea di Antonio Conte. Una rete che risulterà poi decisiva per il passaggio del turno, anche se rimarrà l’unica realizzata da Fernandes durante l’anno in maglia West Ham. Un anno comunque chiuso con 32 presenze complessive caratterrizzate da alti e bassi che rappresentano probabilmente la normalità per un giovane appena affacciatosi in un campionato altamente competitivo come la Premier. L’anno seguente per il ragazzo di Sion non è altrettanto positivo soprattutto per un problema alla caviglia che lo tormenterá praticamente per tutta la stagione. Come se non bastasse, il West Ham disputa una delle peggiori annate dal suo ritorno nella massima serie costringendo la proprietà a sollevare dall’incarico Bilic, sostituendolo con David Moyes. Fernandes ritrova l’integrità fisica solo a metà marzo, e il nuovo manager degli Hammers non gli fa mancare la fiducia schierandolo spesso volentieri nel finale di campionato, senza però mai brillare particolarmente. Oltre alle esperienze con Sion e West Ham, il centrocampista svizzero può vantare 6 presenze e 2 goal con l’Under 21 svizzera, e 3 presenze con la nazionale maggiore con la quale ha esordito il 13 novembre 2016. Non è stato convocato nei recenti mondiali in Russia.

Fernandes è un centrocampista molto dinamico che fa della vigoria atletica abbinata alla corsa la sua caratteristica principale. Fisico prestante, l’ex Sion ha ricoperto praticamente tutti i ruoli a centrocampo, e nella sua esperienza inglese non ha mai trovato una collocazione precisa, passando dalla sistemazione su entrambe le fasce, al ruolo da interditore in mezzo al campo, fino ad arrivare alla mezzala di sostegno all’unica punta. Per la Fiorentina possiamo dire che il classe 96′ rappresenta una scommessa in pieno stile Corvino, e chissà che il ds ex Lecce non ne esca vincitore come successo spesso in passato.