L’ultimo De Klassieker si è chiuso con uno straordinario 6-2 del Feyenoord che ferma l’Ajax qualche mese dopo aver battuto al il Psv al De Kuip. Nonostante la goleada, il classico d’Olanda vede più successi degli ajacidi nel territorio di Rotterdam. In questi 19 anni, gli incontri sono stati 24 con i padroni di casa in svantaggio in fatto di vittorie: l’ultimo capolavoro, nel 2012 con la tripletta di Guidetti per il 4-2 finale.

DE KLASSIEKER: NONOSTANTE IL 6-2, AL DE KUIP COMANDA L’AJAX

Il classico d’Olanda si è chiuso con un netto 6-2 al De Kuip con i Rotterdammers che impediscono all’Ajax di continuare la rincorsa al Psv che scappa nuovamente a +5 di vantaggio: Ten Hag viene travolto dallo strapotere dei padroni di casa che, nonostante lo svantaggio iniziale, recuperano e surclassano l’avversario grazie ad una doppietta di Van Persie e a Toornstra, protagonista con un gol e 3 assist. Van Bronckhorst esulta e blinda il terzo posto grazie anche alla contemporanea sconfitta di Utrecht e Vitesse.

Ma a comandare a Rotterdam, nel Klassieker, rimane l’Ajax con pià vittorie rispetto al Feyenoord: negli ultimi 19 anni, le due compagini si sono affrontate per 24 volte tra Eredivisie e KNVB Beker. Tra le mura del De Kuip, gli ospiti si sono imposti per 9 volte insieme a 9 pareggi: sono solo 6 i successi dei padroni di casa che devono alzare bandiera bianca contro una delle formazioni più forti d’Olanda. Per tornare ad un’altra gara ricca di realizzazioni dobbiamo scivolare nel 2012, precisamente il 29 gennaio, con il Feyenoord autore di un 4-2 che blocca l’armata di De Boer: nel match si distringue un certo Guidetti, autore di una tripletta che fa volare i Rotterdammers verso l’impresa.

Nella maggior parte dei casi, il risultato più comune al Klassieker è l’1-1 o il 2-2 con le formazioni condizionate sempre da un grande equilibrio. Un altro risultato ampio, favorevole ai biancorossi di casa è il 3-1 rifilato agli ajacidi nel 10 dicembre del 2000.

Dall’altra parte della barricata, anche l’Ajax può vantare i suoi successi nel Klassieker al De Kuip con poker tutti molto simili: il più largo è quello del 2006, nel freddo 22 ottobre quando una doppietta di Huntelaar e altri 2 gol di Perez annientano un Feyenoord in grande difficoltà e mai in partita. Avvicinandosi invece ai nostri tempi, nel 6 maggio del 2010, gli ajacidi eliminano in KNVB Beker i rivali grazie ad una grande prestazione di un certo Luis Suarez e di S. de Jong che si sono spartiti i 4 centro del definitivo 4-1. Infine chiudiamo con il medesimo risultato nel 22 ottobre del 2017, 11 anni dopo il poker guidato da Huntelaar: in questa occasione aprì le marcature sempre il cacciatore, alla sua seconda esperienza ad Amstedam e poi salì in cattedra Dolberg con 2 reti determinanti.

De Klassieker combattuto e ricco di reti: la goleada del Feyenoord è eclatante, ma al momento, al De Kuip, comanda ancora l’Ajax. Rotterdam si gode la vittoria e festeggia, ma gli avversari sono ancora i padroni dello stadio dei Rotterdammers.