Il comunicato stampa è arrivato: Hein Vanhaezebrouck non è più l’allenatore dell’Anderlecht. L’esonero è stato comunicato dopo la sfida persa per 2-1 in casa del Cercle Brugge, risultato che allontana la testa della classifica di 11 lunghezze: addirittura l’Anderlecht ha bisogno di guardarsi le spalle con la zona Play-off Championship raggiungibile da squadre come Standard Liegi e Gent a soli due punti di distanza.

Vanhaezebrouck abbandona la panchina Malva dopo 62 partite, con 26 vittorie-11 pareggi-25 sconfitte, ruolino di marcia non invidiabile e che soprattutto ha causato difficoltà durante questa stagione. Fatale per l’ex allenatore del Genk sono state le sole 2 vittorie nelle ultime 12 partite, con il pessimo percorso in Europa League ed in Coppa di Lega, manifestazioni abbandonate già alla fine di quest’anno.

Vanhaezebrouck, che nelle scorse settimane aveva ricevuto rassicurazioni pubbliche da parte del nuovo direttore sportivo Marc Coucke, ha subito un diverso trattamento nell’ultima settimana. Tutto ciò nasce dalle dichiarazioni dello stesso Coucke durante un’intervista concessa, dove ha citato il famoso cantautore francese George Brassens: <<Mourir pour des idées, l’idée est excellente, moi j’ai failli mourir de ne l’avoir pas eue>>. Tutto ciò è stato utilizzato per indicare la forzatezza delle idee di Vanhaezebrouck, che aveva distrutto equilibri tecnico-tattici ad una squadra votata all’attacco: questo, unito alla posizione di allenatore nata sotto il regno dello scorso direttore sportivo Devroe, ha portato la dirigenza alla ricerca di una nuova impronta manageriale.

Karim Belhocine è il nuovo allenatore ad interim per le prossime partite dei Viola di Bruxelles, con l’ex allenatore in seconda che dovrà fronteggiare il Mouscron il prossimo 22 dicembre, ma soprattutto la trasferta di Beveren contro il Waasland. Belhocine arrivato nel 2017 come vice allenatore, avrà l’opportunità di giocarsi una chance in panchina almeno fino ai primi di gennaio, dove il dg Coucke ha annunciato che si ufficializzerà il nuovo allenatore fino a fine stagione: l’obiettivo è sicuramente quello di arrivare nella migliore posizione possibile per i play-off di Marzo, dove la classifica si dimezzerà.

Il toto-allenatori partito nella giornata di ieri vede 3 personaggi principalmente indicati per essere i post Vanhaezebrouck: Peter Bosz (ex-Dortmund), Frank De Boer (ex-Crystal Palace), ma soprattutto una vecchia conoscenza del calcio italiano; Vincenzo Montella (ex Siviglia) sarebbe uno dei profili maggiormenti indicati per la panchina Malva, soprattutto grazie al calcio offensivo prodotto dall’ex attaccante di Sampdoria e Roma.