Il Fulham è la prima finalista nei playoff di Championship grazie al 2-0 rifilato al Derby County firmato Sessegnon – Odoi. I Cottagers hanno così ribaltato lo 0-1 subito a Pride Park tre giorni fa. La seconda finalista uscirà dal match di domani al Villa Park tra Aston Villa e Middlesbrough, con i Villans favoriti dopo la vittoria ottenuta in trasferta.

Il Fulham vola a Wembley ritrovando nella gara di oggi lo smalto dei giorni migliori, lasciando alle spalle l’opaca gara d’andata che aveva fatto preoccupare i tifosi dei Cottagers già delusi per la mancata promozione diretta, svanita all’ultima giornata con la sconfitta ad opera del Birmimgham City. I ragazzi di Jokanovic hanno imposto fin da subito il loro ritmo forsennato, assediando il fortino degli ospiti. Le tante occasioni sprecate nei primi quarantacinque minuti sembravano essere un oscuro presagio per il destino del Fulham che invece nella ripresa ha continuato a macinare gioco concedendo poco al Derby. A far differenza non poteva che essere il giocatore probabilmente con più talento di tutti, nonché il più giovane in campo; Ryan Sessegnon ha deciso di salire in cattedra prima andando in goal, poi offrendo l’assist per il due a zero al difensore Odoi. Il ragazzino classe duemila ha confermato se ce ne fosse ancora bisogno le sue doti innate da predestinato, guidando i suoi verso il grande obiettivo  chiamato Premier League. I Cottagers sfatano così il tabù playoff che li vedeva senza vittoria da sette partite consecutive nella post season.

Il Derby esce sì deluso, ma senza grandi rimpianti, se è vero che la conquista dei playoff è stato comunque un risultato positivo, ottenuto a discapito di avversari che ad inizio anno erano dati come superiori ai Rams. La gara di oggi ha messo in evidenza tutti i limiti della squadra di Rowett autore comunque di un lavoro assai positivo in questa stagione. Dare continuità a questo progetto potrà forse consentire al Derby di riprovarci l’anno prossimo con la speranza che l’esito finale sia diverso.