La Champions League ha emesso i suoi verdetti per quanto riguarda la fase a gironi. Nell’urna erano presenti quattro squadre tedesche: Il Bayern Monaco campione della Bundesliga e quindi testa di serie, il Borussia Dortmund che quest’anno vuole essere protagonista in patria ed in Europa, il Leverkusen ed il Lipsia pronte a dare filo da torcere alle squadre più blasonate. Andiamo a vedere quale sorte hanno avute le quattro rappresentanti del massimo campionato tedesco.

Bayern Monaco, grande sfida con i vice campioni

I bavaresi possono considerarsi soddisfatti per il girone di Champions League. Nel Gruppo B della massima competizione europea l’unica sfida di livello è con i vice campioni del Tottenham; gli Spurs, dopo aver raggiunto la finale nella passata edizione, cercheranno di confermarsi ma per farlo dovranno passare dall’Allianz Arena. Ci aspettano due partite dal grande fascino dove i riflettori saranno puntati sul duello tra due grandi attaccanti: Lewandowski (fresco di rinnovo fino al 2023) e Kane. Le altre due avversarie, Olympiakos e Stella Rossa, non dovrebbero creare problemi ai ragazzi di Kovac.

Bayer Leverkusen, serve l’impresa

Molto diverso il discorso da fare per il Leverkusen; le Werkself sono capitate in un vero e proprio girone di ferro; tolta la Lokomotiv Mosca (non semplice la trasferta in Russia specie per una squadra dal rendimento folle come il Bayer) le altre due avversarie sono due squadre che puntano alla vittoria finale. Si tratta della Juventus, trascinata dall’uomo Champions per eccellenza, e dell’Atletico Madrid. I bianconeri proveranno a raggiungere la finale mentre i Colchoneros, rivoluzionati dal mercato, sono una mina vagante. Per il Leverkusen servirà l’impresa: sarà necessario fare 9 punti in casa e vincere in Russia; per nulla semplice

Borussia Dortmund, che sfida con il Barcellona

Il Gruppo F dovrebbe farci vedere partite di altissimo livello; ovviamente non la pensa così lo Slavia Praga visto la difficoltà delle avversarie. La testa di serie, il Barcellona, troverà sulla propria strada il Borussia Dortmund; il BVB, dopo il calciomercato, si è sicuramente rinforzato e ha un gioco quotato all’attacco. Non sarà semplice per i blaugrana. Stesso discorso per l’Inter; i nerazzurri dovranno giocare quattro partite di altissimo livello per passare agli ottavi di finale.

Lipsia, si può andare agli ottavi

Il Lipsia, nonostante partiva dalla quarta fascia, non può considerarsi sfortunato. In un girone con Zenit, Benfica e Lione può realmente succedere di tutto. Sarà fondamentale l’approccio alle gare e provare a fare più punti possibili in casa.