La ventottesima giornata di Bundesliga verrà ricordata principalmente per il risultato del Klassiker, un cinque a zero con cui il Bayern Monaco sembra aver dato una direzione ben precisa al campionato. Il turno, però, ha messo in luce un giocatore pronto a conquistare palcoscenici internazionali; stiamo parlando di Kai Havertz, fantasista del Leverkusen. La doppietta realizzata contro il Lipsia non ha portato punti alla sua squadra (sconfitta per quattro a due) ma ha confermato come il classe 1999 sarà uno dei protagonisti principali del prossimo mercato estivo.

Havertz, il talento pronto a lasciare la BayArena

Dodici goal e quattro assist: questi i numeri stagionali di Havertz con la maglia del Bayer Leverkusen. La stagione del trequartista, però, non si ferma solo ai dati statistici; ogni settimana il numero 29 nette sul campo tutto il suo talento al servizio di una squadra incapace di sfruttarlo al meglio. Prestazioni da leader e personalità da veterano fanno di Havertz uno dei più giovani talenti del calcio tedesco e non solo. Vent’anni e un piede sinistro con cui è in grado di fare qualsiasi cosa; svaria su tutto il fronte offensivo anche se ama partire da destra per rientrare sul mancino e punire la difesa avversaria. Queste sei giornate che mancano alla fine del campionato potrebbero essere le ultime alla BayArena; Chelsea, Tottenham, Bayern Monaco e Juventus sono interessate al giocatore con i bavaresi pronti a fare l’ennesimo scippo ad una rivale. Per quanto riguarda le inglesi bisogna capire chi, tra Hazard ed Eriksen, farà le valigie con il primo vicino (stando alle voci di mercato) al Real Madrid; infine la suggestione Juventus che potrebbe virare sul talento tedesco, già nel giro della nazionale maggiore, in caso Dybala dovesse essere ceduto.

Quanto costa Havertz? Non poco ma, si sa, i gioielli preziosi sono rari e nessuno te li regala. Con un contratto in scadenza nel 2022 a meno di un’offerta da ottanta milioni il Leverkusen non inizia a trattare; prezzo che potrebbe lievitare in caso di accesso alla prossima Europa League. Portarlo via dalla BayArena richiede un sacrificio economico importante ma siamo di fronte ad un talento dal futuro certo ed il rischio vale la candela.