E’ un Chelsea tutto Europeo quello targato Eden Hazard che anche nel difficile London derby contro il Watord è stato fondamentale per portare a casa i 3 punti. 3-0 e sorpasso effettuato sul Tottenham, sconfitto invece dal Bournemouth: Sarri sorride, Pochettino un po’ di meno. Gli Spurs dovranno dunque fare attenzione a possibili passi falsi di fine stagione per quanto riguarda la Premier, dove potrebbero farsi soffiare da sotto il naso la qualificazione alla Champions League dall’Arsenal, ancora in corsa. Il Chelsea ha fatto paura e soprattutto ha reagito dopo un primo tempo sottotono, con 3 goal in una ripresa in cui è andato a segno anche Higuain.

Si dimostra ancora una volta protagonista Eden Hazard che conclude la partita confezionando i due assist dei due goal arrivati a distanza di 3 minuti l’uno dall’altro. Il belga ha iniziato il secondo tempo con lo sprint e non è la prima volta che l’ex Lille si inventa traghettatore dei Blues: il 90%dei suoi passaggi sono andati a buon fine e definirlo un semplice attaccante può sembrare ormai riduttivo. Eden Hazard è ormai un incubo costante per i difensori che devono contenere la classe di un giocatore che svaria per tutta la metà campo avversaria: dribbling, rapidità e lucidità sono le qualità che hanno permesso all’attaccante belga di portare il Chelsea al terzo posto a suon di goal e assist.

16 goal e 13 assist in Premier e 15 assist nell’intero arco della stagione 2018-19:questo è il bottino di Hazard fino ad ora, dati che lo rende attualmente il miglior assist man tra i più grandi campionati europei di quest’anno. Sostanzialmente l’attaccante del Chelsea è imprescindibile nell’11 iniziale di Maurizio Sarri, essendo ormai diventato un giocatore capace spesso di sbrogliare situazioni delicate: ne è un esempio i due goal da cineteca messo a segno contro il West Ham lo scorso aprile che diedero continuità alla corsa Champions dei Blues. Non solo contro gli Hammers, Hazard in Premier ha deciso molte partite spesso ricevendo il premio di migliore in campo.

Qualità che hanno attirato l’attenzione di parecchi big club europei che proveranno di tutto per strappare il talento belga al Chelsea di Sarri che nel 2015 gli ha fatto prolungare il contratto fino al 2020. Hazard è di certo l’eroe dei tifosi dei Blues che quest’anno lo hanno visto come dicono in Inghilterra “on fire“: Sarri dunque si gode il suo gioiello, il suo terzo posto e una qualificazione ormai alle porte, tutto grazie ai propri fedelissimi.