Huesca-Barcellona proponeva temi molto interessanti nonostante la notevole differenza sia dal punto di vista tecnico sia per quanto riguarda la posizione in classifica. I padroni di casa, reduci da due pareggi consecutivi, cercavano tre punti per poter sperare ancora in una miracolosa salvezza; completamente diverso il discorso da fare per i blaugrana reduci da una settimana importantissima. I ragazzi di Valverde, con le vittorie contro Atletico e Manchester United, hanno chiuso il discorso Liga e sono ad un passo dalla semifinale di Champions League. Proprio per il discorso europeo, non totalmente archiviato, il Barca si è presentato all’Estadio El Alcoraz senza molti titolari. Un fattore che non ha inciso visto il punto guadagnato e questo a testimoniare la forza di una rosa il cui obiettivo è vincere tutto.

Huesca, salvezza sempre più difficile

 Una giornata in meno e cinque punti da recuperare; bilancio non del tutto positivo per l’Huesca che oggi ha perso una grande chance. Non capita tutti i giorni di affrontare un Barcellona privo di sette titolari e con le motivazioni ben distanti dal campionato; la differenza di motivazione tra le due squadre avrebbe dovuto spostare la bilancia dalla parte di Enric e compagni ma così non è stato. L’Huesca ha portato a casa un pareggio con sapore di sconfitta considerando anche il calendario delle avversarie in questo turno di Liga. Salvezza più complicata ma ancora possibile anche se, dalla prossima, servirà un diverso approccio alla gara; oggi i ragazzi di Francisco Rodríguez hanno avuto paura più del nome dell’avversario rispetto agli interpreti non di primo livello.

Barcellona, tutto secondo i piani

Non perdere e far giocare qualche giovane: il piano del Barcellona in casa dell’Huesca è stato realizzato alla perfezione. I blaugrana, con la testa al Manchester United, sono scesi in campo senza la voglia delle migliori settimane. Una gara controllata e con qualche spunto prima della sfida più importante, quella di Champions.