Era arrivato al Leicester a luglio per la cifra record di 28 milioni di euro, ma da allora non ha mai trovato spazio da titolare: è la storia di Kelechi Iheanacho, ex stella portata alla ribalta dal Manchester City nella passata stagione e approdata alle Foxes come il secondo acquisto più caro della storia dopo i 30 milioni di euro sborsati per Slimani.

Come abbiamo scritto già questa estate, l’arrivo del nigeriano all’allora corte di Shakespeare aveva fatto sperare in un incredibile attacco a due assieme a Jamie Vardy, giocatore che sembrava aver perso la sua capacità di risultare decisivo nelle partite più importanti. In questa nuova stagione però, dopo un avvio sottotono da parte di tutta la squadra, il centravanti inglese ha ripreso a segnare gol importanti, bloccando di fatto la strada al giovane Iheanacho che in 22 giornate è riuscito a scendere in campo per appena 225 minuti, decisamente troppo poco rispetto a quello che tutti si aspettavano.

Inutile dire che in questi pochi minuti il nigeriano non è riuscito mai ad andare in rete: le sue grandi capacità, nate sotto la guida di Pellegrini ed esplose definitivamente con la gestione Guardiola, non gli hanno permesso di imporsi in una realtà più modesta ma quasi priva di pressioni, in una squadra che sicuramente gli avrebbe permesso di crescere e di consacrarsi in Premier League già a 21 anni. E invece nelle ultime dieci partite di campionato Iheanacho è sempre stato rilegato in panchina o lasciato a casa in gare importanti come quelle contro Tottenham, Manchester United e Liverpool, avversari a cui nella passata stagione era riuscito addirittura a far gol.

Adesso la situazione del centravanti classe ’96 preoccupa e non poco: se Claude Puel dovesse continuare a preferirgli i soliti nomi per l’attacco l’unica soluzione per il nigeriano sarebbe quella di cambiare ancora squadra, sperando di non trovarsi ancora davanti una concorrenza così spietata di cui il tecnico non può proprio fare a meno. Un’altra soluzione invece, molto meno drastica, potrebbe presentarsi già in queste settimane grazie all’interesse del Liverpool verso Mahrez come sostituto di Coutinho, che potrebbe regalare finalmente a Iheanacho l’occasione per mettersi in mostra per provare a riempire il vuoto che lascerebbe l’esterno algerino.

Per adesso queste sono soltanto supposizioni: la realtà dice che il centravanti al momento è soltanto un esubero molto costoso, a cui bisognerà trovare presto una sistemazione per non mandare in fumo tutto lo sforzo economico fatto dalla società in estate per acquistare uno dei giovani più promettenti di tutta la Premier League.