Tra le principali speranze del Monaco per la partita di questa sera contro il Manchester City c’è quella della ottima tradizione in Champions League contro le squadre inglesi. Un passato fatto solo di piacevoli ricordi che ha fatto diventare la trasferta del Principato una sorta maledizione per chi proviene dalla Perfida Albione.

Maledizione del Principato: la speranza del Monaco

Manchester United, Champions League 1997/98

Il primo faccia a faccia tra il Monaco e una inglese risale all’edizione 1997/98 della Champions quando ai quarti di finale i Rouge et Blanc affrontarono il Manchester United. In quel caso il Louis II fu il teatro della gara d’andata che terminò 0-0 e diede al Monaco di un giovanissimo David Trezeguet il vantaggio di poter pareggiare con qualsiasi risultato con gol ad Old Trafford nella gara di ritorno: la seconda partita finì 1-1 e i Red Devils vennero eliminati.

Chelsea, Champions League 2003/04
Monaco Principato

Fonte: So Foot.com

Prima di riaffrontare una inglese in Champions League bisogna aspettare la trionfale annata del 2003/04, anno del miglior piazzamento storico (secondo posto) dell’ASM nella massima competizione europea per club. In quella occasione l’avversario fu il Chelsea di Claudio Ranieri affrontato in semifinale. Anche qui l’andata si è disputata al Louis II ed il 3-1 in favore del Monaco rese sensibile il vantaggio nella doppia sfida che terminò con l’eliminazione del Blues dopo il 2-2 del ritorno a Stamford Bridge.

Arsenal, Champions League 2014/15

L’ultimo precedente del Monaco contro una inglese in Champions League risale a due edizioni fa. Ottavi di finale, avversario l’Arsenal di Wenger. All’Emirates il risultato finale fu di 3-1 per i Gunners e il ritorno nel Principato si concluse a sorpresa con il successo per 2-0 dei monegaschi che si qualificarono così ai quarti di finale dove verranno eliminati dalla prima Juventus di Allegri.

Dopo aver eliminato tre big la speranza di Roberto Jardim è quella di mietere una quarta vittima e rendere viva a tutti gli effetti la maledizione inglese nel Principato.