Due corse sono ancora vive in Liga ed entrambe si intrecceranno nel weekend della 36esima giornata: chi per la Champions, chi per evitare la retrocessione, tre partite che possono cambiare i destini dei lati più caldi della classifica del campionato spagnolo.

Lassù non si scherza: il quarto posto è ancora un obiettivo per tante, ma il calendario è solo apparentemente semplice in questo turno visto che la maggior parte delle squadre del blocco europeo si andranno a giocare le proprie chance contro squadre ancora in corsa per rimanere in Liga.

Comincia il Siviglia, che affronta la “più salva” del lotto: la sfida che apre la giornata contro il Leganés è sulla carta la più semplice: la squadra di Butarque è a soli due punti dal proprio traguardo e la trasferta al Pizjuán è uno dei tre passaggi dove poter trovare il match point per la salvezza.

Ma i veri intrecci arrivano nella giornata di domenica: il Getafe, attualmente la squadra da prendere, se la gioca contro un Girona che solamente nell’ultimo turno ha saputo dare una sterzata al proprio drammatico momento di crisi, andando a togliere punti proprio al Siviglia per un vero e proprio regalo al Getafe stesso. Regalo che però non potrà permettersi di replicare in questo turno visto che i punti di vantaggio sul Valladolid sono solamente 2 e spazio per un contro-sorpasso non sembra esserci.

Lo stesso Valladolid, che ha recriminato molto per quanto concerne gli arbitraggi in questa stagione, è chiamato a battere l’Athletic, la più distante dal quarto posto tra quelle ancora in corsa, ma comunque una candidata credibile per tornare in Champions League. Il 2019 è stato fin qui soddisfacente per i baschi ma l’ultimo periodo ha visto un calo di continuità che ha impedito alla squadra di prendersi i favori per la corsa a un piazzamento Champions. Cinque lunghezze di distacco dalla quarta posizione, fallire significherebbe arrendersi.

Poi la giornata verrà chiusa da Huesca-Valencia. Gli aragonesi sono vicinissimi a ufficializzare il proprio ritorno in Segunda dopo lo storico primo anno in Liga: l’obiettivo è ovviamente rimandare il verdetto il più possibile e affrontare un Valencia reduce da una trasferta impegnativa di Europa League è sicuramente una buona occasione. La squadra di Marcelino, reduce appunto dal KO in casa dell’Arsenal, nelle ultime settimane ha decisamente rallentato, forse distratta dalla grande occasione offerta dall’Europa.

Tutte che si giocano tutto, tra salvezza e Champions inseguendo i rispettivi sogni.