Quella che ci aspettiamo a vivere sarà una domenica di Liga fondamentale per la corsa al quarto posto. Le tre squadre che si contendono questo importante obiettivo stagionale giocheranno una in fila all’altra a partire dal match delle 12.00 che vedrà impegnato il Valencia. Proprio i pipistrelli nello scorso turno hanno subito il sorpasso del Siviglia che ha agganciato a quota 55 punti un Getafe in grado di portare a casa 1 prezioso punto nella difficile sfida contro il Real Madrid. Andiamo a scoprire gli avversari di queste tre squadre che si giocano tantissimo nella corsa verso la prossima Champions League.

Si parte, come dicevamo, dal Valencia che vorrà riscattare la sconfitta subita sul campo dell’Atletico Madrid nel turno infrasettimanale. Marcelino e i suoi ragazzi stanno vivendo un 2019 di altissimo livello e ciò è testimoniato dalla rimonta in Liga fino alle zone alte di classifiche e dal raggiungimento della semifinale di Europa League. Ora però bisogna completare l’opera e l’ottima fase difensiva vista da gennaio in poi, escludendo la sfida del Wanda Metropolitano, potrebbe essere un fattore decisivo in queste ultime partite stagionali. Al Mestalla è atteso un Eibar molto vicino al raggiungimento della salvezza matematica e che quindi ha poco da chiedere a questo finale di Liga. Se dal punto di vista difensivo le cose vanno per il verso giusto, da quello offensivo c’è attesa per capire se gli attaccanti riusciranno a trovare confidenza con il gol almeno in questo ultimo mese visto che fino ad ora tutti hanno viaggiato ben al di sotto delle aspettative di inizio campionato. In questo senso stanno aiutando moltissimo, dal punto di vista realizzativo, Gonçalo Guedes e capitan Parejo.

Neanche il tempo di scoprire il risultato di Valencia-Eibar che sarà già il momento di gustarsi un’altra importantissima sfida, quella tra il Girona e il Siviglia. I padroni di casa sono in piena lotta salvezza con i 34 punti conquistati fino ad ora che valgono la terzultima posizione a -1 dal Real Valladolid. Proprio per questo il Siviglia dovrà esser bravo a far valere la maggior qualità della rosa portando a casa un successo che darebbe continuità alla bella vittoria in goleada ottenuta contro il Rayo Vallecano. Solamente una settimana fa il Siviglia perdeva con un netto 3-0 sul campo del Getafe che sorpassò proprio i Rojiblancos portandosi a +2 ma il turno infrasettimanale ci ha fatto ritrovare le due squadre a pari punti, una situazione che rende ancor più affascinante questo finale di Liga ricordando che in caso di arrivo a pari punti avrebbe la meglio il Getafe. Il Siviglia si affida sicuramente ad un Ben Yedder che sta vivendo la miglior stagione della sua carriera e i numeri parlano abbastanza chiaro in questo senso, 17 gol e 8 assist in 31 presenze in campionato.

A concludere il trittico di sfide fondamentali per la corsa alla Champions League sarà completato dal Getafe che sarà ospite della Real Sociedad. Solo il fatto che il Getafe si stia giocando il quarto posto arrivando dalla Segunda la dice abbastanza lunga sul lavoro eccezionale svolto da Bordalás. L’allenatore spagnolo non solo ha saputo sfruttare al meglio il materiale tecnico/tattico a disposizione ma è stato grandioso nel gestire dal punto di vista mentale una squadra che già qualche settimana fa avrebbe potuto esaltarsi eccessivamente oltre che subire un contraccolpo dato dalla poca esperienza a giocarsi certe posizioni di classifica. Il Getafe, invece, è la vera rivelazione di questa stagione e il pareggio ottenuto contro il Real Madrid nel turno infrasettimanale ha fatto capire che il quarto posto è ormai un vero e proprio obiettivo. La coppia di attaccanti formata da Molina e Mata sta esaltando tutti gli appassionati di calcio con il primo che ha messo a segno 13 gol mentre il secondo 14. Numeri importantissimi per due giocatori che hanno trovato tra di loro una chimica pazzesca anche se non bisogna dimenticare l’eterno Ángel Rodríguez che spesso ha tolto le castagne dal fuoco con gol pesantissimi.