364 giorni dopo è ancora il Manchester City a dominare in Inghilterra: lo scorso anno la squadra di Guardiola aveva dato il benvenuto a Maurizio Sarri nel nuovo campionato battendo il Chelsea con una doppietta di Sergio Agüero nel Community Shield e adesso, a esattamente un anno di distanza, si porta a casa la sua seconda Supercoppa senza concedere la vendetta al Liverpool costretto ad arrendersi dopo i calci di rigore.

Già, perché ai Reds vincere la Champions League non è affatto bastato. La rabbia di quel campionato strappato via proprio all’ultima giornata non è ancora passata e il primo trofeo messo in palio per questa nuova stagione poteva essere l’occasione giusta per fare il primo sgambetto di questo nuovo campionato. Niente da fare però perché alla fine è stato proprio il City a prendersi la coppa, mettendo in bacheca tutti i trofei possibili che l’Inghilterra aveva da offrirgli.

Il Community Shield dello scorso anno infatti è stato soltanto il piccolo antipasto dell’anno della grande riconferma, impresa riuscita a pochissime squadre del Regno Unito, spesso incapaci di riuscire a difendere il titolo e a dominare incontrastate per due anni consecutivi.

Fonte: Twitter

È così che dopo la Carabao Cup, la Fa Cup e il primo posto in campionato, il City decide di mettere le mani anche sul suo secondo Community Shield, completando un pokerissimo che in Inghilterra non era mai riuscito a nessuno. Per Guardiola è l’ennesimo successo in una carriera perfetta che gli ha regalato un trofeo ogni 23 partite, media che a partire da adesso potrà migliorare ancora di più. Sì, perché il bello comincia proprio adesso: le porte della nuova stagione della Premier League si sono appena aperte e, con una squadra in grado di compiere imprese del genere, sognare finalmente di portare la Champions League nella parte blu di Manchester non è più soltanto un’utopia.