Quarta vittoria consecutiva per il nuovo Manchester United targato Ole Gunnar Solskjaer che espugna St James’ Park con il punteggio di 2-0 grazie alle reti nella ripresa di Romelu  Lukaku e di Marcus Rashford. Con questo successo i Red Devils salgono a quota 38 punti, mentre il Newcastle di Rafa Benitez rimane fermo a 18.

Ennesima prestazione convincente per il Manchester United post Josè Mourinho che passa su un campo mai semplice come quello dei Magpies. Dopo un primo tempo sostanzialmente equlibrato, ci ha pensato Romelu Lukaku ad aprire la strada verso la quarta vittoria sotto la gestione Solskjaer. L’attaccante belga si è dimostrato letale ancora una volta, seppur come nella partita precedente contro il Bournemouth, sia partito dalla panchina. Contro le Cherries Lukaku era subentrato a Rashford al settantesimo minuto, segnando due minuti dopo la rete del definitivo 4-1. Questa sera ha fatto meglio entrando al sessantatreesimo al posto di Martial e segnando dopo nemmeno un minuto  una rete molto più pesante rispetto a quella precedente messa a segno ad Old Trafford. Una versione nuova per l’ex attaccante dell’Everton che dimostra così al neo manager di farsi trovare pronto anche entrando dalla panchina, risultando comunque determinante per le sorti dei Red Devils. Un segnale importante per Ole Gunnar Solskjaer che al suo arrivo ha fatto capire di non fare sconti a nessuno, nemmeno ad elementi che sembravano imprescindibili nella vecchia gestione. Lukaku ha risposto a modo suo, entrando in campo negli ultimi due match con tutta la rabbia e la prepotenza fisica che da sempre sono il suo marchio di fabbrica. La concorrenza è tanta, e i suoi compagni di reparto sembrano tornati su grandi livelli, su tutti Rashford, ma chissà che già dalla prossima partita contro il Reading in Fa Cup, il tecnico norvegese non scelga di dare maggior spazio al giocatore nato ad Anversa.