Una giornata importante per la Premier League e non solo visto la super sfida tra Manchester City e Chelsea. Il ventiseiesimo turno metteva di fronte Fulham e United; i padroni di casa, sempre più sul fondo della classifica, cercavano una vera e propria impresa per mantenere vivo il sogno salvezza. Completamente diverso il discorso per i Red Devils reduci dal successo di misura sul campo del Leicester e con la voglia di continuare a correre per agganciare la zona Champions. I ragazzi di Ranieri se la sono giocata ma alla fine sono stati Pogba (altra grande prestazione del centrocampista francese) e compagni a portarsi a casa l’intera posta in palio. Un successo che manda lo United al quarto posto, in attesa del Chelsea.

Manchester United, operazione completata: sei quarto

Era l’obiettivo di Solskjær una volta subentrato a Mourinho: portare il Manchester al quarto posto. Probabilmente, però, non pensava di metterci così poco: otto vittorie, un pareggio ed un percorso che testimonia come a questa squadra sia bastato un cambio al timone per tornare a grandi livelli. Con il nuovo tecnico è rinato persino Sánchez anche se il vero miracolo lo ha fatto con Pogba: il centrocampista campione del mondo dal quasi addio è passato ad essere elemento fondamentale per la risalita del club. Goal, assist e prestazioni importanti per trascinare il Manchester al quarto posto. Ora i Red Devils sono costretti a tifare per gli eterni rivali del City, impegnati con il Chelsea. Un non risultato dei Blues, infatti, certificherebbe il quarto posto di Lukaku e compagni.

Chi non se la passa bene, invece, è Ranieri. Il tecnico del Fulham non sta vivendo l’esperienza che si aspettava. Certo, l’impresa della salvezza non era semplice ma il percorso dei sui ragazzi è pieno di insidie e la situazione non da segni di miglioramento. Serve una svolta, altrimenti l’incubo della retrocessione si materializzerà.