Undici metri per vincere una partita complicata contro un avversario capace di spaventare Anfield. Il Liverpool ottiene l’ottava vittoria consecutiva e continua a volare in campionato. Reds non brillanti ma con la voglia di andare oltre le difficoltà; segno evidente di come la Premier sia l’obiettivo principale di questa stagione. Klopp deve ringraziare Mané e Milner; il primo ha raggiunto i cinquanta goal con la maglia del Liverpool mentre il centrocampista, dopo novantacinque minuti giocati ad altissima intensità, è stato freddissimo dal dischetto. Le Foxes, nonostante la sconfitta, escono con la consapevolezza di essere una squadra forte in grado di giocarsela con tutti. La qualificazione Champions non è così impossibile.

Mané, i cinquanta goal e l’ottava vittoria consecutiva

Nelle ultime partite il Liverpool ha avuto bisogno dei singoli per sopperire alla fisiologica stanchezza; contro il Salisburgo ci ha pensato Salah, oggi è stato il turno di Mané e Milner. L’attaccante ha avuto il merito di sbloccare una partita complicata visto la bravura del Leicester nel tenere il campo. La rete del senegalese, oltre a dare altri tre punti ai Reds, permette al giocatore di raggiungere le cinquanta firme con il Liverpool. Traguardo importante che potrà essere incrementato con altri goal decisivi. Ostacolo superato e ora la domanda sorge spontanea: chi fermerà il cammino di Salah e compagni? Al rientro dalla sosta ci saranno United e Tottenham. Due sfide per continuare a inseguire un sogno.

La gara di oggi ha fatto capire l’importanza di Milner; assist e goal per il centrocampista a cui Klopp difficilmente rinuncia. Novantacinque minuti giocati e la freddezza di scaraventare in porta il pallone del due a uno all’ultima occasione. Trentatré anni e un ruolo da assoluto protagonista: il Liverpool non può fare a meno di Milner.

Leicester, finale amaro

Il rigore confermato dal Var, quando sembrava esser finita, è stato un fulmine a ciel sereno. Il Leicester pensava di aver compiuto l’impresa, fermare la capolista. Milner ha messo fine al sogno ma le Foxes possono ritenersi soddisfatte per aver giocato alla pari contro la squadra più forte della Premier. La squadra, giocando in questo modo, potrà raggiungere traguardi importanti. La Champions? Solo il campo ci darà la risposta.