Il Barcellona, grazie alla vittoria per uno a zero maturata nella serata di ieri contro il Levante, ha conquistato la Liga numero ventisei della sua storia (seconda consecutiva). Una vittoria raggiunta con il goal del solito Lionel Messi; l’argentino, nonostante sia partito dalla panchina, è riuscito ad essere ugualmente decisivo. Per il fenomeno blaugrana si tratta del trentaquattresimo trofeo vinto con la stessa maglia: dieci campionati spagnoli, quattro Champions League, sei Coppe del Rey, otto Supercoppe di Spagna, tre Supercoppe europee e tre campionati del mondo per club. Numeri mostruosi per uno dei giocatori più forti di sempre; Messi, però, non è abituato ad accontentarsi e allora dopo la vittoria della Liga punta altre due coppe per eguagliare il record di un certo Ryan Giggs. 

Messi, il triplete per raggiungere Giggs

Il Valencia in Copa del Rey, il Liverpool (e poi, in caso di passaggio del turno, Tottenham o Ajax) in Champions League. Quattro partite per vincere tutto e dimostrare di essere il più forte al mondo. Due trofei da aggiungere ai trentaquattro già presenti nella bacheca della Pulce; due trofei per raggiungere un altro record, l’ennesimo di una carriera che abbiamo la fortuna di vivere e poter raccontare. Messi qualora dovesse vincere Copa del Rey e Champions League eguaglierebbe Giggs; la leggenda del Manchester United ha vinto, con la maglia dei Red Devils, trentasei trofei. Un record che verrà superato perché a Lionel manca poco per riscrivere un’altra pagina della storia del calcio.

La cosa che rende Messi straordinario è che lui non pensa a queste cose; l’argentino scende in campo solo ed esclusivamente con la voglia di far vincere il Barcellona e non per un obiettivo personale. Sarà per questo che ogni stagione, a suon di goal e trofei, riesce ad infrangere qualsiasi record. Quello di Giggs non è l’unico che l’argentino potrebbe raggiungere visto che Dani Alves in tutta la sua carriera ha vinto 42 trofei. Servirà del tempo, l’unica cosa che probabilmente Messi non può sconfiggere.