L’Olanda blinda la prima posizione nel gruppo C in attesa della Germania che dovrá affrontare l’Estonia: gli Oranje compiono un altro passo importante verso la qualificazione ad Euro 2020. A trascinare la rosa di Koeman é stato Wijnaldum, autore di una doppietta che regola un’ostica Bielorussia: i padroni di casa si svegliano solo nella ripresa, ma gli ospiti sono bravi a blindare il risultato e a non dare speranze ad una ipotetica rimonta.

WIJNALDUM FONDAMENTALE: L’OLANDA VEDE LA QUALIFICAZIONE

Dopo la vittoria determinante contro l’Irlanda del Nord, l’Olanda mette in cassaforte altri 3 punti preziosissimi che distanziano i rivali e blindano, temporaneamente, il primato del girone in attesa del match che vedrá impeganta la Germania in Estonia.

La Bielorussia non riesce nell’impresa di arginare la furia Oranje che travolge, nei primi 45 minuti, i rivali che si svegliano troppo tardi: Wijnaldum é il vero eroe della serata con una doppietta fondamentale. Il ragazzo sta vivendo una seconda giovinezza tra nazionale e Liverpool: vicino ai 29 anni, il centrocampista continua a siglare realizzazioni pesanti che garantiscono sempre un successo. I padroni di casa si schiacciano spesso, limitando la manovra degli olandesi che non trovano spazi adeguati: dai piedi di Promes nasce un assist perfetto per la testa di Wijnaldum che spacca la difesa avversaria e supera un incolpevole Gutor. Il raddoppio arriva a 5 minuti dal duplice fischio con un tiro dalla distanza che va a togliere le ragnatele all’incrocio dei pali.

Doppio vantaggio e un match completamente indirizzato verso un solo finale: la vittoria dell’Olanda. Eppure, l’estrema sicurezza degli Oranje, permette di sottovalutare troppo i ragazzi di Markhel che approfittano di una disattenzione, riaprendo a sorpresa un incontro in cassaforte. La Bielorussia si sveglia e prova il miracolo della rimonta, ma il tasso tecnico nettamente inferiore e la poca precisione degli attaccanti non riescono ad impensierire Cillessen che viene chiamato ad interventi di ordinaria amministrazione. L’Olanda rischia, ma strappa 3 punti fondamentali per centrare una qualificazione, ad una competizione europea, dopo l’esclusione del 2016. Il cammino é quello giusto, con il primato che vede in gara solo la Germania e con l’Irlanda del Nord pronta ad approfittare di un eventuale lotta tra le due pretendenti. Un altro passo verso Euro 2020 con una nazionale ricostruita dalle ceneri e che sta regalando un calcio convincente che non si vedeva dalla finale del Mondiale 2010.