Per un Real da sogno è giusto immaginare acquisti da sogno: Hazard sembra vicino, ma il galáctico indirizzato ad arrivare a centrocampo sembra essere Paul Pogba. D’altronde dopo Serie A e Premier gli manca la Liga, che potrebbe essere facilmente la sua prossima destinazione. Ma la stagione prossima del Real Madrid avrà contorni piuttosto delicati, con obiettivi completamente differenti da questa: perché se quest’anno si poteva mettere in conto di abbassare l’asticella dopo il triennio dei record, dal prossimo anno si dovrà tornare a essere competitivi su tutti i fronti.

Ecco perché servono volti da Real Madrid. Il centrocampo ha bisogno di una rispolverata: Casemiro, Kroos e Modric il terzetto che ha scritto la storia, ma la permanenza soprattutto del Pallone d’Oro non è così scontata. Ecco perché Pogba può essere il giocatore ideale per far cambiare passo a un reparto che con questa formula ha già dato tutto: piace a Zidane, non solo per le sue capacità tecniche ma anche per il suo essere leader in mezzo al campo. Per i compagni è un riferimento, simbolo di avere la testa adatta per vestire una maglia come quella del Real, la più pesante al mondo probabilmente.

Serve un volto nuovo ma che sappia guidare sin da subito la squadra. L’ha fatto con la nazionale Campione del Mondo, lo potrà fare con il club che per più volte si è imposto in Europa. Una rivoluzione che si fonda si sui giovani, ma che deve avere anche degli importanti rinnovamenti con calciatori maturi. Pogba è sì il profilo ideale per il Madrid, così come il Madrid è la squadra per Pogba. In carriera ha giocato una finale di Champions ma poi non ci è più tornato: al Manchester United non sembrano esserci i margini per vederlo al vertice in Champions League e il suo percorso sembra necessitare di una tappa che gli permetta di portare a casa quel trofeo che sogna dalla finale persa a Berlino.