La Premier League è terminata con la vittoria del Manchester City; i ragazzi di Guardiola hanno dominato il campionato e, nonostante un grande Liverpool, sono riusciti a chiudere davanti ai Reds. In attesa della nuova stagione andiamo ad analizzare tutti i possibili colpi a parametri zero. Sono molti, infatti, i giocatori con il contratto in scadenza e alcuni di questi potrebbero avere numerose richieste.

Premier League, svincolati di lusso

Danny Welbeck

La qualità non è in discussione così come i numerosi problemi fisici; l’attaccante dell’Arsenal è dotato di grande rapidità e ha nell’uno contro uno la sua caratteristica migliore. Per quanto riguarda la posizione, Welbeck è una seconda punta con capacità di svariare su tutto il fronte offensivo per favorire l’inserimento dei compagni di reparto o dei centrocampisti.

Daniel Andre Sturridge e la volontà di lasciare la Premier League con la Champions

La sua stagione è terminata con la finale di Champions League; il Liverpool ha avuto la meglio sul Tottenham ma lui non è stato protagonista della sfida. Sturridge è una prima punta che riesce ad coniugare forza fisica e rapidità; abile nell’uno contro uno può ricoprire anche il ruolo di ala destra per rientrare sul suo piede forte, il sinistro. Il suo futuro potrebbe essere ancora in Premier.

 

 

Shinji Okazaki

Eroe della straordinaria impresa targata Leicester, Okazaki dice addio alle Foxes con cui ha vissuto il momento più alto della sua carriera. Probabilmente non sarà uno dei più ricercati ma in una squadra non di primo livello potrebbe ancora dare il suo contributo grazie alla sua abilità nel giocare tra le linee; non è un bomber d’area di rigore ma uno capace di mettere il compagno in condizione di far male. Okazaki ha ancora qualcosa da dare.

 

Fernando Llorente, il bomber con un futuro lontano dalla Premier League

Uno che potrebbe far comodo a molte squadre è Fernando Llorente; l’attaccante del Tottenham ha giocato l’ultima partita con gli Spurs nella sfortunata finale di Champions persa contro il Liverpool. La punta spagnola è stata proposta a quattro club italiani (Napoli, Roma, Inter e Milan) ma nessuno di questi sembra essere realmente interessato. Tipico giocatore d’area di rigore, forte fisicamente, abile nelle sponde e con un buon fiuto del goal. Non è più giovanissimo ma ancora in grado di dare il proprio apporto.

 

Samir Nasri

Il nome è di quelli importanti ma nelle ultime stagioni ha avuto più di una difficoltà; stiamo parlando di Samir Nasri. Ha nella qualità la sua principale caratteristica e può giocare sia da trequartista sia come esterno offensivo. Il suo più grande limite è la personalità e si è visto nelle ultime tre stagioni in cui non è riuscito ad imporsi; un motivo è stata sicuramente la squalifica di sei mesi, ricevuta dalla UEFA,  per essere risultato positivo ad un test antidoping nel dicembre del 2016. La sua esperienza al West Ham è stata negativa e ora andrà alla ricerca di un contratto per riscattarsi.

Andy Carroll

Sempre dal West Ham si è liberato Andy Carroll vero e proprio idolo degli Hammers visto che ci ha giocato per ben sette stagioni. Classica prima punta che basa tutto sull’altezza; letale nelle palle aeree rappresenta un pericolo costante per la difesa avversaria. Non è finissimo con i piedi ma in una squadra di medio-bassa classifica può ancora dare un decisivo apporto.

 

 

 

 

Sei svincolati che la Premier League mette sul banco del mercato. Tanta carne al fuoco a disposizione di chi, a seconda delle proprie esigenze, vorrà rinforzare la propria rosa.