Sarà sfida fino all’ultima giornata quella tra City e Liverpool per la vittoria della Premier League. Dopo un campionato ricco di emozioni Guardiola e Klopp dovranno sfidarsi a distanza nell’ultimo match: per i citizens, che non perdono una gara di campionato dal 26 dicembre, ci sarà il Brighton di Hugton mentre i Reds dovranno fare i conti con l’insidia Wolverhampton. La Premier ci ha spesso regalato finali di campionato elettrizzanti ed ecco tutti i titoli della Premier decisi all’ultima giornata.

1994-95 Blackburn: il titolo che mancava da 82 anni

Il Blackburn non vinceva un campionato da ben 82 anni ma la stagione 1994-95 per i tifosi dei Rovers ha qualcosa di epico. Premier League vinta all’ultima giornata e terzo scudetto in cassaforte: non fu solo la prima stagione di Scholes in maglia Red Devils ma fu anche la consacrazione di un bomber di razza, Alan Shearer che con i suoi goal portò il titolo nella città di Blackburn. I Rovers dunque conquistarono il titolo all’ultimo respiro nonostante la sconfitta  nell’ultima gara contro il Liverpool. Lo United non riuscì ad approfittare della vittoria Reds e venne fermato contro il West Ham facendo esplodere di gioia i tifosi del Blackburn. Kenny Daglish, allenatore dei Rovers dirà a fine stagione: “Io non ho segreti per le mie vittorie. E’ bello vincere quando tutti sanno chi sei e cosa fai

1997-98 Arsenal: il primo trofeo di Wenger

L’anno dell’addio al calcio di Cantona, gli anni di Alan Shearer capocannoniere con il suo Newcastle e il primo titolo di Arsène Wenger: la Premier della stagione 1997-98 sembrava dovesse cadere, ancora una volta, nelle mani di Alex Ferguson. L’addio di Cantona costrinse i Red Devils a puntare sull’attaccante del Tottenham, Teddy Sheringam, che insieme a Beckham diventò uno dei trascinatori dello United per buona parte della stagione. I Gunners invece si ritrovarono con Wenger alla prima vera e propria stagione sulla panchina dell’Arsenal, con al suo fianco una solida squadra condita da giocatori come Bergkamp, Anelka e Petit. La classifica vide per buona parte della stagione l’intensa sfida tra United ed Arsenal decisa poi nelle ultime 8 giornate prima dello scontro decisivo: in 8 partite gli uomini di Wenger ottennero 8 vittorie mentre la squadra di Ferguson ebbe un calo e non riuscì a tenere la presa sugli avversari.

Il 3 Maggio del 1998 l’Arsenal vinse la Premier League battendo per 3-0 l’Everton e la stagione fu impreziosita con la vittoria dell’FA Cup contro il Newcastle. Wenger sarà il primo manager non britannico a vincere la Premier e al suo primo anno effettivo in casa Gunners riuscì a conquistare ben 2 trofei.

1998-99 Manchester United: il 100esimo campionato della storia

L’anno dopo, lo United di Ferguson si prese una splendida rivincita verso l’Arsenal di Wenger. Campionato deciso all’ultima giornata e classifica conclusa con i Red Devils a solo più uno dai Gunners. Fu l’anno dell’attacco stellare dello United composto da Yorke, Cole, Sheringham e Solskjaer con quest’ultimo autore della rete nella finale di Champions League. Ferguson infatti non vinse solo la Premier, ma conquistò il “treble”, vincendo anche FA Cup e Champions. Sarà anche uno degli anni più turbolenti per la Premier: Gascoigne finirà sotto stretti controlli medici per abuso di alcool e per problemi psichici e Di Canio verrà preso di mira dalla tifoseria dell’Arsenal e dai giornalisti per uno scontro in campo con Vieira. Il campionato si concluse con la sconfitta all’ultima giornata dell’Arsenal contro il Leeds e la vittoria dei Red Devils contro il Tottenham, che regalerà ad Alex Ferguson il quinto titolo in 7 stagioni.

2007-08 Manchester United: una Premier League per Cristiano Ronaldo

Nonostante l’iniziale crisi a inizio anno, il protagonista indiscusso della stagione 2007-08 è ancora una volta il Manchester United, targato Sir Alex Ferguson. Concluso  con un +2 dal Chelsea, i Red Devils trovarono il proprio trascinatore in Cristiano Ronaldo, stella del calcio moderno e attuale attaccante della Juventus. Il portoghese concluse la stagione con ben 31 reti davanti ad Adebayor con 24: fu una lotta a distanza tra United e Chelsea fino all’ultima giornata, con i Blues che all’ora potevano fare affidamento su Schevchenko e Lampard. La squadra al tempo allenata da Grant tuttavia non riuscì a vincere nel campo del Bolton, contrariamente allo United che grazie a un rigore di Cr7 ottennero i 3 punti fondamentali con il Wigan.

 

2011-12 Manchester City: Mancini riporta la Premier League ai citizens

Dopo 44 anni i citizens riuscirono a conquistare la Premier League, all’ultimo respiro. Fu guerra aperta tra cugini: i Red Devlis, campioni in carica, non allentarono la presa sui citizens fino all’ultimo, ma il passo falso di Ferguson con il Wigan fu decisivo per l’avvicinamento del City. Fu una vera e propria vittoria al cardiopalma quella degli uomini di Mancini sul QPR che fino al 90esimo minuto stava mettendo sotto gli avversari che tuttavia riuscirono a conquistare i 3 punti, e di conseguenza il titolo, con i goal di Dzeko e Aguero, entrambi nei minuti di recupero.