La Coppa d’Africa ha già vissuto il suo primo turno ad eliminazione diretta e le sorprese non sono certo mancate. Dal Benin che ha eliminato il Marocco al Madagascar che da esordiente nella competizione ha avuto la meglio del Congo, passando per il Sud Africa che ha messo alla porta i padroni di casa dell’Egitto. Gli accoppiamenti che si sono formati per i quarti di finale sono succosi, ecco la nostra preview.

SENEGAL – BENIN

Il Senegal ha tenuto fede, fino ad ora, al ruolo di favorita per la vittoria finale. I gol di Sadio Manè e una difesa rocciosa hanno permesso ai Leoni della Teranga di arrivare fino ai quarti di finale. L’attaccante del Liverpool è stato decisivo nel match degli ottavi contro l’Uganda siglando il gol vittoria anche se il secondo rigore sbagliato in questa Coppa d’Africa ha ridimensionato un po la serata di Manè. A sfidare il Senegal ci sarà una delle grandi sorprese di questa competizione. Il Benin è riuscito ad eliminare il Marocco ai calci di rigore con Ziyech che ha fallito proprio un tiro dal dischetto all’ultimo respiro dei tempi regolamentari. Nel girone il Benin ha dimostrato di essere molto solida nel pacchetto arretrato centrando un prezioso 0-0 nell’ultima giornata contro il Camerun che è valso la qualificazione.

NIGERIA – SUD AFRICA

L’ottavo di finale della Nigeria è stato il più incerto e spettacolare. Le Super Aquile sono prima passati in vantaggio contro il Camerun per farsi poi riprendere e superare. Nel secondo tempo, però, a cavallo tra il 63esimo e il 66esimo minuto ci hanno pensato Ighalo e Iwobi a regalare un successo incredibile alla Nigeria. Dall’altra parte abbiamo il Sud Africa che si è tolto l’enorme soddisfazione di eliminare i padroni di casa dell’Egitto sfoderando una grande prova difensiva che ha bloccato, su tutti, il talento di Mohamed Salah. Nel girone il Sud Africa aveva segnato un solo gol in tre partite, un gol fondamentale che è valso il terzo posto. La stessa cosa è successa contro l’Egitto, una sola rete è servita per portare a casa il risultato e la qualificazione.

COSTA D’AVORIO – ALGERIA

Ecco il quarto di finale, sulla carta, più bello dal punto di vista qualitativo. Costa d’Avorio e Algeria sono tra le favorite per la vittoria finale e gli ottavi di finale di entrambe non hanno fatto altro che confermarlo. Come spesso capitato in questa Coppa d’Africa, la difesa ha avuto un ruolo importantissimo per il passaggio del turno. La Costa d’Avorio ha battuto il Mali grazie ad un gol di Zaha e grazie ad una prova difensiva di alto livello. L’Algeria, dal canto suo, ha mostrato di essere in ottima forma soprattutto dal punto di vista offensivo andando a segno per ben tre volte contro la malcapitata Guinea. Mahrez sta mettendo in mostra le sue qualità in una squadra piena di ottime individualità che sta dimostrando anche una buona compattezza.

MADAGASCAR – TUNISIA

Ed ecco la vera favola di questa Coppa d’Africa. Il Madagascar partecipa per la prima volta nella sua storia alla massima competizione per nazionali africane centrando incredibilmente i quarti di finale. Già l’aver superato la fase a gironi per Dupuis e i suoi ragazzi è stato un qualcosa di incredibile. Pensate la gioia dopo aver vinto la lotteria dei calci di rigore contro il Congo dopo un pirotecnico 2-2. Proprio il fatto che è già clamoroso il fatto di trovarli agli ottavi potrebbe caricarli ulteriormente per continuare questa splendida cavalcata. A cercare di fermare i sogni del Madagascar ci sarà la Tunisia. Le Aquile di Cartagine sono andate ad un passo dalla vittoria nei 90 minuti contro il Ghana ma proprio nel recupero il subentrato Bedoui ha spedito la palla nella propria porta. La Tunisia ha avuto la forza di resistere nei supplementari sfiorando il gol con Khazri andando a vincere ai rigori.

Infine vi lasciamo il link alla nostra top e flop degli ottavi di finale: clicca qui.