Il PSG si laurea Campione di Francia con cinque turni di anticipo, senza concedersi alcuna distrazione e senza dare alito al possibile orgoglio dei Rouges et Blanc.

Nel giorno in cui il Manchester City sale conquista la Premier League, anche i Parisiens si laureano campioni nazionali.
Settimo campionato in bacheca per i capitolini, cinque dei quali arrivati sotto la gestione della Qatar Sports Investments.

Dal 2011-12, anno che vide il fondo sovrano in questione prendere in mano il Paris, sono due i titoli sfuggiti alla presa dei nuovi campioni di Francia: il primo (vinto dal Montpellier) e quello del 2016-17, che vide trionfare il Monaco.

Stagione dominata sotto ogni punto di vista dal PSG, che ha messo a segno ben 102 reti nel corso delle 33 gare finora disputate.
28 di queste hanno visto Thiago Silva e compagni prevalere sugli avversari, con 3 pareggi e 2 sconfitte a segnare in negativo le giornate meno positive per la formazione di Unai Emery.

Da segnalare che il PSG ha già vinto la Coppa di Francia e la Supercoppa ad inizio anno, dimostrandosi ancora una volta formazione di grande valore e spesso dominatrice in patria.

– LA GARA. Partita mai in discussione, con un Monaco schiacciato sin dalla prima parte di gara e sotto già di quattro reti.

Si segnala un Giovanni Lo Celso in grande spolvero, autore di una doppietta e certamente soddisfatto della sua seconda parte di stagione.
Jorge Sampaoli, da qualche parte, avrà certamente preso appunti soddisfatto in ottica Russia 2018.

Nella ripresa il PSG non si ferma, fino ad annichilire in modo netto la seconda della classe, che sperava di rinviare la festa al Parc des Princes.
Gloria anche per Draxler, alternativa di gran livello su cui a Parigi dovranno interrogarsi più volte prima di procedere ad un’eventuale cessione in estate.

Intanto, per un bel po’, nella Ville Lumiere possono partire festeggiamenti e champagne stappati…

Psg-Monaco 7-1

Psg (4-3-3): Areola; Dani Alves, Marquinhos, Thiago Silva, Kurzawa; Lo Celso (80’ Nkunku), Verratti, Rabiot (65’ Diarra); Di Maria (75’ Meunier), Cavani, Draxler. All: Unai Emery.

Monaco (4-2-3-1): Subasic; Sidibè (34’ Ghezzal), Jemerson, Glik, Jorge; Tielemans, Fabinho; Keita, Moutinho, Rony Lopes (75’ Diakhaby); Falcao (81’ Tielemans). All: Leonardo Jardim.

Marcatori: 14’, 28’ Lo Celso, 17’ Cavani, 20’, 58’ Di Maria, 38’ Lopes, 76’ Falcao (A), 86′ Draxler

Ammoniti: Pastore, Raggi, Fabinho