La vittoria di ieri sera, contro il Southampton, è di vitale importanza per il Liverpool. I ragazzi di Klopp con questi tre punti rispondono al successo del Manchester City contro il Cardiff e tornano al comando della classifica. Vittoria maturata sotto il segno di Salah, tornato al goal dopo quasi due mesi di astinenza; quella di ieri è stata una serata particolare per l’egiziano che ha raggiunto quota 50 goal in 69 partite con il Liverpool, diventando Il più veloce a riuscirci in Premier League con la maglia dei Reds.

L’esultanza di Salah dopo il gol al Southampton. Fonte: Twitter

Salah, una corsa per il record.

Dieci minuti alla fine di un match inchiodato sul punteggio di uno a uno. Salah prende palla, corre verso l’area del Southampton e sigla la rete del vantaggio. L’esultanza, con tanto di maglia tolta, a testimoniare l’importanza della partita ma anche la fine di un periodo buio. L’egiziano, infatti, non segnava praticamente da due mesi e la rete di ieri è stata una vera e propria liberazione in una stagione in cui non brilla di certo come lo scorso anno, ma dove riesce a lasciare il segno proprio nei momenti più delicati.

Il gol però è di grande importanza non solo per la classifica, ma anche dal punto di vista personale: 50 reti in 69 partite, più veloce di qualsiasi altro giocatore che sia transitato dalle parti di Liverpool. Un record che dimostra come l’attaccante abbia trovato ad Anfield la sua dimensione ideale. Salah, grazie a Klopp, è cresciuto tantissimo dal punto di vista realizzativo, in una squadra che ha saputo aiutarlo a esprimere tutto il suo potenziale.

Salha si è finalmente ripreso i Reds, infrangendo un altro grande record con la velocità che da sempre lo contraddistingue. Ora, per finire al meglio la stagione bisogna alzare qualche trofeo, ma per quelli è meglio andare piano.