Al sogno manca una sola partita e, vedendo il match dell’andata, neanche troppo complicata. Ma il Sassuolo vuole restare con i piedi per terra perché nel calcio nulla è scontato e perché l’avversario, la Stella Rossa, farà di tutto per provare a rimontare il tre a zero di una settimana fa. Il clima allo Stadion Rajko Mitić sarà infernale e per i ragazzi di Di Francesco sarà fondamentale non farsi sopraffare da una delle tifoserie più calde d’Europa. La storia è a un passo, il Sassuolo non ha intenzione di inciampare.

Di Francesco e il mantra dello zero a zero

Ho detto ai miei ragazzi di giocare come se fossimo zero a zero“; parole che fanno capire la mentalità che Di Francesco vuole trasferire ai suoi giocatori in vista del ritorno del preliminare di Europa League. Il tre a zero dell’andata non lascia tranquillo il tecnico neroverde. La sua squadra è alla prima esperienza in campo europeo e la paura di vedersi sfumare un traguardo che sembra vicinissimo è tanta; per questo stasera il Sassuolo giocherà la partita senza fare calcoli. Servirà una grande prova difensiva, soprattutto nei primi minuti dove la Stella Rossa proverà a riaprire i giochi. L’obiettivo di Di Francesco è chiaro: fare un goal per spegnere l’entusiasmo dei ragazzi di Božović. Tenere psicologicamente di fronte ad uno stadio come quello della Stella Rossa e passare il turno sarebbe un altro piccolo passo verso una crescita in campo internazionale per una squadra, il Sassuolo, che non vuole smettere di sognare.

Berardi, pensaci tu

Domenico Berardi, Sassuolo, Europa League, Di Francesco

Domenico Berardi, Sassuolo
Fonte foto: goal.com

Dopo una stagione di basso livello, Domenico Berardi ha deciso di prendersi il Sassuolo sulle spalle. Devastante il suo inizio di stagione: cinque goal tra campionato e preliminari di Europa League, dove ha messo la firma in quattro delle sette reti della squadra. L’attaccante italiano è un punto fisso per  Di Francesco che anche domenica nella trasferta di Palermo non ha rinunciato al suo numero venticinque. Stasera Berardi sarà nuovamente titolare perché rinunciarci, in questo momento, è veramente difficile.

 

 

La prima di Matri

Difficilmente partirà dall’inizio ma per la trasferta più importante della stagione Di Francesco ha voluto portare anche lui, Alessandro Matri. Il neo acquisto del Sassuolo, preso per rinforzare l’attacco neroverde, è pronto a riassaporare il sapore di una partita europea e magari giocarla anche. Qualche minuto forse scenderà in campo anche per riprendere la giusta condizione fisica. Di certo, l’ex Lazio potrà essere utile nel corso della stagione soprattutto se, come sperano a Sassuolo, la squadra dovesse essere impegnata su più fronti.

Stella Rossa-Sassuolo, ci siamo. Manca poco alla sfida che può regalare la storia al club di Squinzi; tre anni dopo la promozione in serie A, il club neroverde è pronto a fare un ulteriore salto.