La seconda giornata delle coppe europee ci ha lasciato indicazioni ben precise per quanto riguarda le squadre tedesche. Il Bayern Monaco ha confermato le proprie ambizioni europee in casa di un Tottenham sempre più in crisi; male Lipsia, Monchengladbach e Leverkusen a cui sembra mancare ancora qualcosa. Reagisce il Dortmund trascinato da uno splendido Hakimi. Punti importanti per Wolfsburg e Eintracht Francoforte.

Bayern Monaco, sette meraviglie

Il Bayern Monaco nel nord di Londra è garanzia di spettacolo: dieci goal rifilati all’Arsenal, sette al Tottenham; quinta partita europea vinta con sette reti all’attivo (Sporting, Basilea, RomaShakhtar i precedenti). I ragazzi di Kovac, contro la finalista della scorsa Champions, hanno dominato dal primo minuto nonostante lo svantaggio iniziale. Il protagonista indiscusso è stato Gnabry, autore di un meraviglioso poker. Prestazione perfetta, solida da parte di una squadra che vuole tornare a vincere in campo internazionale e il sette a due contro gli Spurs lo ha dimostrato in maniera inequivocabile.

Dortmund, reazione obbligata

“Non giochiamo da uomini”; le critiche di Burki, dopo il pareggio con il Werder Brema, hanno portato gli effetti sperati. Il Dortmund ha reagito in Champions andando a vincere due a zero sul campo dello Slavia Praga. Una vittoria importante che permette al BVB di volare in testa al girone. Le due sfide contro l’Inter saranno una vera e propria Sliding Doors per il cammino europeo dei tedeschi.

Monchengladbach, Leverkusen e Lipsia: manca qualcosa

In campionato sono a quota tredici, meno uno dal Bayern capolista; diverso il discorso europeo con le squadre a cui manca ancora qualcosa. Le Fohlen, sulla carta seconda squadra più forte del girone dopo la Roma, hanno iniziato l’Europa League con un solo punto ottenuto nei minuti di recupero. Il Borussia Monchengldbach sembra non avere la rosa adeguata per affrontare il doppio impegno.

Diverso il discorso per il Lipsia; i ragazzi di Nagelsmann hanno subito il contraccolpo dopo la prima sconfitta stagionale. Il tre a zero subito dallo Schalke sembra aver incrinato le certezze di una squadra, fino a quel momento, praticamente perfetta. Passo falso pesante ma la qualificazione agli ottavi di finale è ampiamente alla portata.

Male il Leverkusen; le Aspirin sono la squadra più incostante che ci sia. Il girone con Juventus e Atletico Madrid è ai limiti dell’impossibile ma i ragazzi di Bosz avrebbero potuto, e dovuto, fare meglio soprattutto nella gara interna con la Lokomotiv Mosca. Il passaggio agli ottavi è compromesso, resta l’obiettivo terzo posto per scendere in Europa League.

Wolfsburg-Eintracht, punti importanti

Chiudiamo con Wolfsburg e Eintracht che hanno conquistato punti importanti nei rispettivi gironi. I Wölfe hanno pareggiato sul campo del Saint-Etienne mentre le Adler si sono imposte in casa del Guimaraes. Risultati fondamentali per il cammino europeo di due squadre con buone possibilità di fare bene.

Bilancio tutto sommato equilibrato al termine della seconda giornata europea per le tedesche. Sorride il Bayern, male il Monchengladbach specie in relazione al girone.