In un weekend dove in Spagna i riflettori erano puntati sul derby di Madrid (vinto dal Real per tre a uno), il Barcellona era chiamato dalla complicata trasferta del San Mamés per rifilare l’allungo decisivo. I blaugrana, con un successo, poteva chiudere quasi definitivamente i giochi. Messi e compagni, però, non avevano fatto i conti con l’orgoglio del Bilbao ormai definitivamente usciti dalla crisi; anzi questa sera la squadra che avrebbe meritato i tre punti era l’Athletic. I ragazzi di Garitano hanno messo in seria difficoltà il Barca e sono stati fermati solo dagli interventi di ter Stegen, capace di tenere a galla i suoi con almeno tre interventi di livello.

ter Stegen tiene la Barca a galla

Una grande squadra parte dalle fondamenta e il Barcellona le ha piuttosto solide; questa sera abbiamo avuto la conferma in una serata piuttosto complicata per i ragazzi di Valverde. Al San Mamés i campioni in carica sono stati, per alcuni tratti della partita, in totale balia del Bilbao. A tenere in piedi la Barca (gioco di parole piuttosto semplice) ci ha pensato ter Stegen con interventi di grande livello, specie nel secondo tempo. Un pareggio importante a livello psicologico: non perdere oggi, per le dirette concorrenti, rischia di essere un colpo duro da digerire.

Real Madrid, il “nuovo” pericolo per il titolo

Dalla semifinale di andata della Copa del Rey alla vittoria nel derby: il Real Madrid vuole rovinare la festa al Barcellona sia in coppa che in Liga. Le Merengues sono passati, nel giro di poco tempo, da essere fuori dal discorso titolo al rappresentare una concreta minaccia per i blaugrana. Sei punti, considerando anche lo stato psicologico dei ragazzi di Solari, non sono una distanza incolmabile (il Clasico del 02 marzo rischia di essere decisivo per le sorti del campionato). Da non considerati a pericolo numero uno: il Real è tornato ed è pronto a rovinare la festa del Barcellona.