Youri Tielemans è un nuovo calciatore del Leicester: arriva in prestito fino a giugno dopo un’ avventura di 18 mesi col Monaco. Il prestito scadrà a giugno e dimostra la scarsa fiducia nella salvezza del Monaco da parte di uno dei suoi membri più talentuosi. La sensazione è quella di una fuga se si pensa che la formula non prevede né un diritto né un obbligo di riscatto: insomma, l’offerta del Leicester non è stata esattamente irrinunciabile per il Monaco.

A 21 anni, dopo estati di copertine a lui dedicate dai grandi giornali quando non era ancora maggiorenne, l’hype attorno a sé sembra essersi ovattato. Nonostante i 25 mln serviti per portarlo nel Principato e il secondo posto della scorsa stagione, infatti, l’anno di esordio in Ligue 1 non ha visto brillare il giovane belga anche a causa di un infortunio al menisco.

Nell’annata in corso le cose sono molto migliorate e il belga ha saputo prendersi molte più responsabilità sebbene i monegaschi navighino in pessime acque. Cinque reti, personalità ben in evidenza  e qualche conferma in più su delle qualità che sembravano ormai opache, poco a fuoco.

Youri sembra aver ritrovato fiducia nei suoi mezzi e tenta in tutti i modi di dare il suo contributo alla causa come dimostra la quantità doppia di tiri a partita tra l’anno passato (0.9) e quello in corso (1.8). Inoltre, i 2.3 contrasti vinti a partita lo rendono anche utile in fase di interdizione trasformandolo in una buona pedina sia come interno nel centrocampo a 4 che da mezzala nel 4-1-4-1 talvolta usato da Jardim.

Il suo passaggio alle Foxes ridimensiona momentaneamente le ambizioni da top di Tielemans, ma porta con sé comunque grande interesse. Il suo rendimento è stato adeguato tecnicamente e tatticamente: si può imputare la scomparsa dai radar delle big ai pessimi risultati dei monegaschi in stagione. A Leicester gli è richiesto di aumentare il tasso tecnico di una mediana molto muscolare dove Ndidi e Mendy restano i prescelti.

I ragazzi di Puel sono a soli 6 punti dal Wolverhampton, sorpresa del campionato, ma non vincono dal match di Capodanno contro l’Everton a Goodison Park e serve necessariamente una scossa. Serve ordine e leadership: il neo-acquisto può essere la giusta scelta se guardiamo qualche numero. Nonostante la percentuale di riuscita dei passaggi sia scesa durante questa annata da 81.8% a 79.9% ha giocato 10 passaggi e un lancio lungo in più a partita fornendo quasi il doppio di occasioni da gol ai compagni (1.6 contro le 0.6) rispetto al 2017-2018.

Un nuovo capitolo per Youri, una nuova possibilità di esplodere per uno dei prospetti più chiacchierati degli ultimi anni.

Francesco Di Stefano